il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Il Presidente Francescantonio D’Orilia, comunica al Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, la sua indisponibilità ad essere riconfermato nella carica di Presidente della Fondazione MIdA

da Uff. Stampa


 

 

 

 

 

 

Considerata l’evoluzione della situazione e alla luce degli ultimi eventi che hanno visto coinvolto le amministrazioni comunali di Auletta e Pertosa, soci della Fondazione, il Presidente Francescantonio D’Orilia, ha comunicato al Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, la sua indisponibilità ad essere riconfermato nella carica di Presidente della Fondazione MIdA, carica da rinnovare a partire dal mese di Febbraio scorso.

“Dopo un lungo periodo di riflessione in cui ho avuto modo di ripercorrere dodici anni di straordinaria responsabilità che anche grazie alla sua fiducia mi hanno consentito, insieme a tante altre figure e collaboratori di grande spessore culturale e morale, di portare la Fondazione MIdA a raggiungere traguardi insperati di visibilità internazionale, di sostenibilità economica, ambientale e sociale, mi vedo costretto a non rendermi più disponibile nel ricoprire la carica di Presidente. La situazione dei rapporti con le amministrazioni locali e soprattutto il loro atteggiamento denigratorio, offensivo ed irriconoscente nei confronti della gestione della Fondazione, non mi lascia altra scelta” – scrive D’Orilia.  “In tempi recenti questa avversione esplicita ed ingiustificata nei confronti dell’operato di non meglio specificati “vertici” della Fondazione, ha trovato spazio in sede di Consiglio Comunale ad Auletta. All’ennesimo attacco immotivato e gratuito del Sindaco Pessolano, il sindaco di Pertosa, Barba, ha ritenuto di rispondere con un comunicato stampa che lascia intendere chiaramente come la responsabilità di questi dissidi sia da far ricadere sulla eventuale decisione della Regione di riconfermarmi nella mia carica di Presidente…È stato proprio l’atteggiamento tenuto dal Sindaco Barba che mi ha spinto a comunicare questa decisione al Presidente De Luca, che purtroppo devo dichiarare come irrevocabile. Paradossalmente da un lato il sindaco di Pertosa ribadisce in tutte le sedi l’intoccabilità della Fondazione e definisce sua “Stella Polare” la Regione Campania, ovviamente nella persona del suo Presidente, dall’altro però non ha mai reagito agli attacchi ingiustificati e gravissimi di “mala gestione” fatti dal sindaco di Auletta al rappresentante legale della Fondazione che è un nominato dalla Regione Campania. Ancora più paradossale, e per me motivo di profonda amarezza, che lo stesso Barba non abbia mai sentito il bisogno, anche solo per un senso elementare di giustizia, per dovere istituzionale, di difendere una gestione che ha solo ottenuto risultati positivi, ragguardevoli in termini sia economici che di valorizzazione e tutela di un bene di grande valore come le Grotte di Pertosa Auletta. Non credo sia giusto, per la mia storia, per i sacrifici imposti a me e alla mia famiglia, tacere e sopportare questo atteggiamento non solo irrispettoso e ingiusto nei confronti della mia persona, quanto soprattutto offensivo per il ruolo che ho ricoperto come rappresentante della Regione Campania”.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.