il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Successo per il 2° Raduno Automobilistico Città di Agropoli, organizzato dal Club Salerno Autostoriche

da Dino Nardiello
Successo per il 2° Raduno Automobilistico Città di Agropoli, organizzato dal Club Salerno Autostoriche con il patrocinio morale del Comune e la Pro Loco di Agropoli, nella mattinata dell’ultima domenica di maggio, che ha portato in piazza Vittorio Veneto quasi un centinaio di vetture prestigiose dal cuore antico; vetture ricche di fascino che hanno attratto un gran numero di curiosi ed appassionati pronti a immortalare con i loro smartphone le morbide curve delle auto dei loro papà se non dei loro nonni…
Il programma della giornata, prevedeva alle ore 9 l’ingresso e registrazione poi la colazione di benvenuto offerta dagli organizzatori, dopo aver parcheggiato in bella mostra le vetture per la gioia degli appassionati intervenuti. Vetture come la Chevrolet AC International Tourer del 1929 (del socio Della Monica), la Mercedes SL 190 Cabriolet del 1956 (del socio Fasulo), la Moretti 750 “Alger – Le Cap” del 1954 (del socio Citro) e la Fiat 127 Moretti Coupé (del socio Giannattasio). Alle 10:30 è partito il giro turistico con la visita al borgo antico e al castello Angioino Aragonese, il tutto curato nei minimi dettagli dalla Proloco di Agropoli e dalle guide turistiche messe a disposizione dal Presidente Aldo Olivieri. Terminata la visita turistica molto apprezzata dai soci alle ore 12:00, si è fatto ritorno in Piazza Vittorio Veneto dove si è tenuta la mostra statica con la presentazione dei veicoli. Subito dopo ha avuto inizio il pranzo nel bellissimo ristorante da Ciccio con la degustazione dei piatti tipici della cucina Agropolese accompagnati da ottimi vini. La giornata si è chiusa con i saluti ed i ringraziamenti all’amministrazione comunale che ha concesso il patrocinio morale al presidente della Pro Loco ed al comando della polizia municipale di Agropoli.
Soddisfatto per il successo ottenuto per la II edizione dell’Autoraduno Città di Agropoli , Dino Nardiello, nel ruolo di organizzatore dell’evento e di Presidente del Club Salerno Autostoriche.

Nardiello è intervenuto ribadendo che questo II Raduno, ad Agropoli ha visto un gran numero di partecipanti, collezionisti di splendide vetture, grande risposta dei partecipanti e delle famiglie con i loro figli che hanno fatto tante domande e si sono interessati ai molteplici veicoli presenti chiedendo informazioni su modelli mai visti ed incuriositi da forme così eleganti. Le auto presenti hanno portato indietro nel tempo i più anziani e hanno incuriosito i più piccoli nella speranza, ribadisce Nardiello, che la curiosità diventi passione e che questi piccoli partecipanti possano divenire futuri appassionati e custodi del patrimonio motoristico italiano.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.