il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

MALTEMPO, INTERVENTI URGENTI DEL GENIO CIVILE E DELLA PROTEZIONE CIVILE REGIONALE IN NUMEROSI COMUNI DELLA CAMPANIA OLTRE 430 VOLONTARI ATTIVATI DALLA SALA OPERATIVA IN DUE GIORNI

da Uff. Stampa

Interventi di somma urgenza per fronteggiare le rotture degli argini dovute al maltempo di questi giorni sono stati effettuati dal Genio Civile regionale competente per la provincia di Salerno nei comuni di San Marzano sul Sarno, Nocera e nel Vallo di Diano.
Sono numerosi gli allagamenti, le esondazioni e le frane che stanno interessando la Campania, facendo registrare criticità connesse ai fenomeni di dissesto idrogeologico.
La Regione, con il direttore generale della Protezione Civile, Italo Giulivo, sta partecipando alle riunioni dei CCS (Centri coordinamento soccorsi) istituiti, al momento, presso le prefetture di Avellino, Benevento e Salerno.
Sopralluoghi tecnici da parte del Genio Civile di Avellino sono in atto, in queste ore, a Serino. ​
Sono monitorate le due frane che hanno interessato la provincia di Salerno per le quali è stato chiesto il supporto della Protezione civile regionale: a Laviano, dove si è registrata una interruzione della Strada Provinciale 381 che rappresenta la principale via d’accesso al paesino e a San Pietro al Tanagro.
A Padula, in Cilento, stanotte è stato necessario prestare assistenza ad una famiglia fatta allontanare dall’abitazione e messa in sicurezza.
Allagamenti anche a Sassano e in altri comuni del Vallo di Diano.
Criticità in tutto l’agro sarnese-nocerino: San Marzano sul Sarno, Angri, Pagani, Nocera Inferiore e Scafati dove sono stati inviati anche 150 sacchi di iuta da riempire con la sabbia e da porre a protezione degli argini o degli scantinati. Si registra un innalzamento dei livelli idrometrici della Solofrana e del Sarno.
Sull’isola di Ischia allagamenti hanno interessato il comune di Barano e Forio (zona Citara).
Oltre 430 i volontari della Protezione Civile regionale attivati dalla Sala Operativa a supporto dei comuni.
Si segnalano, inoltre, numerose cadute di alberi, rami, o strutture esposte alle sollecitazioni dei venti.
Si raccomanda pertanto alle autorità competenti di garantire la corretta tenuta del verde pubblico e delle strutture provvisionali.
Il Centro Funzionale e la Sala Operativa regionale continuano il monitoraggio dei fenomeni in h 24 e restano a disposizione dei Comuni per eventuali richieste di interventi.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.