il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Gennaio 2024: Parte il tour campano di “Il Richiamo della Strada”

 

Annalisa Corinaldesi

 

Dr. Michele Mele - matematico

Il 2024 si aprirà con un breve ma intenso tour per il matematico ed attivista salernitano Michele Mele. Lo scienziato in forza all’Università del Sannio porterà infatti il suo nuovo libro “Il Richiamo della Strada” in giro per la Campania, replicando il successo del suo recente evento emiliano presso Galliera (BO).

In quest’opera divulgativa fresca di stampa Mele racconta la vera storia di John Metcalf (1717-1810), figura straordinaria della storia della scienza che, nono stante fosse completamente non vedente, rivoluzionò l’ingegneria ed ebbe una vita lunga ed avventurosa. Fu infatti abile musicista, imprenditore, guida, campione sportivo e persino contrabbandiere, compì notevoli imprese, anche per amore, sfidò i pericoli della guerra e divenne, a dispetto della cecità, il primo ingegnere stradale della storia. Nell’Inghilterra centro-settentrionale sono ancora visibili e percorribili trecento chilometri di strade progettate da questo versatile personaggio, nonché alcuni ponti ed una manciata di case cantoniere.

Il primo appuntamento per incontrare questo pioniere della scienza è fissato per le ore 18.00 del 13 Gennaio presso la Libreria Barbarossa di Benevento. Mele tornerà poi nella provincia di Salerno con una presentazione alla Libreria Giunti al Punto di Atena Lucana ed infine con un ritorno nella sua città natale. Il tour si chiuderà infatti con un evento previsto per le ore 18.00 del prossimo 25 Gennaio presso La Feltrinelli in Corso Vittorio Emanuele a Salerno.

Saranno dunque tre le occasioni per scardinare i pregiudizi che purtroppo ancora oggi pesano sulla libertà di scelta delle persone con patologie della vista e per scoprire una poliedrica figura da cui apprendere importanti lezioni, specialmente sul ruolo del contesto e dei processi di inclusione per costruire una società più giusta.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.