il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

A 20 anni dalla morte, Sergio Mattarella ha ricordato Noberto Bobbio,Senatore a vita, il massimo teorico della filosofia del diritto

da Pietro Cusati (Giurista- Giornalista)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Filosofo, giurista, storico, politologo e accademico italiano, attraverso le sue opere Norberto Bobbio ha accompagnato lo sviluppo della nostra comunità nazionale nel solco di ideali di partecipazione, pluralismo e dialogo.    La sua lunga carriera accademica si è spesso intrecciata con un instancabile impegno civico e politico. Il Prof. Norberto Bobbio ,Senatore a vita,attento studioso della filosofia della politica e dei fenomeni che ha diede impulso alle più significative vicende storiche del secolo scorso. E’ stato tra i fondatori del Partito d’Azione veneto nel 1942, ha partecipato alla lotta di Liberazione,  alle elezioni per l’Assemblea costituente come candidato del Partito d’Azione nel collegio di Padova-Rovigo-Vicenza-Verona. Nel 1967 partecipò alla Costituente del Partito socialista unificato. Non ricoprì mai cariche politiche sino alla nomina a senatore a vita nel luglio 1984 conferitagli da Sandro Pertini.In occasione del ventennale della scomparsa, Norberto Bobbio è stato ricordato con un messaggio dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella : “Nel ventesimo anniversario della scomparsa di Norberto Bobbio, la Repubblica rinnova l’omaggio a un illustre intellettuale del panorama culturale italiano e internazionale  . Attento studioso dei fenomeni che hanno dato impulso alle più significative vicende storiche del secolo scorso, Norberto Bobbio ha elaborato dottrine che costituiscono una preziosa eredità per la coscienza civile europea e italiana .Nelle sue riflessioni  ha saputo coniugare, con un approccio innovativo, discipline considerate inizialmente eterogenee, offrendo una visione integrata dei principi che sono a fondamento della società, dello Stato e del diritto. Il suo impegno  costituisce un significativo contributo allo sviluppo dottrinale a livello mondiale della tutela dei diritti e delle libertà fondamentali, del pluralismo, della democrazia e dell’eguaglianza, valori cardine della nostra Costituzione e base di una pacifica convivenza. La Repubblica, grata a Norberto Bobbio per avere illustrato la Patria con i suoi altissimi meriti nel campo scientifico, lo volle senatore a vita».Norberto Bobbio nacque il 18 ottobre 1909 a Torino ,studiò al Ginnasio-Liceo “Massimo d’Azeglio” di Torino laureandosi nel 1931 in Giurisprudenza e due anni dopo in Filosofia, con una tesi sulla fenomenologia di Husserl. Vinto il concorso a professore di ruolo alla fine del 1938, insegnò Filosofia del Diritto nelle Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Siena (1938/40), di Padova (1940/48) e di Torino (1948/72). A Torino dal 1972 fu docente di Filosofia della Politica presso la Facoltà di Scienze Politiche, della quale è stato preside nel triennio 1972/75, e alla quale ha afferito fino al 1984, anno in cui è andato in pensione come professore emerito. Entrato a far parte fin dal 1935 della direzione della “Rivista di filosofia”, ne è stato a lungo condirettore insieme con Nicola Abbagnano, e ne è divenuto in seguito direttore responsabile.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.