il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Minuti finali, ancora fatali NAPOLI-SALERNITANA 2-1

 

Di Luciano Di Gianni

 

Ancora una sconfitta, ancora nei minuti finali, ancora una beffa per la Salernitana, che nel derby del “Maradona” fornisce un’altra buona prestazione, uscendo però dal campo di nuovo senza punti. Con una formazione altamente rimaneggiata, i granata passano in vantaggio al 29′ grazie ad un eurogol di Candreva, che con un fantastico tiro a giro trafigge Gollini. I padroni di casa tentano una reazione, al 33′ ci prova Simeone ma il rientrante Ochoa fa buona guardia. Al 46′ rigore per il Napoli, Fazio tocca Simeone in area, l’arbitro dopo essere stato richiamato al Var, assegna il penalty realizzato da Politano. Nella ripresa, tra la fila granata esordio per l’esterno Pierozzi. Il Napoli

 

prova a fare la partita, i granata tengono botta e vengono salvati al 90′ da Ochoa, che neutralizza un tiro ravvicinato di Kvaratskhelia. Al 96′ si materializza la beffa, con Rrahmani, che sugli sviluppi di un calcio piazzato, è lesto a ribadire in rete dopo una mischia in area. Termina tra le proteste per una conduzione arbitrale quantomeno discutibile, complice anche una presunta gomitata di Demme su Tchaouna durante l’azione del gol del Napoli. Ennesima beffa per la Salernitana, che ora si gioca tutto o quasi nei prossimi due match casalinghi con Genoa e Roma. In arrivo i nuovi acquisti Zanoli e Basic, presumibilmente  arruolabili già Domenica.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.