il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

John Travolta,il ballo del qua qua, le scarpe e l’ipotesi di pubblicità occulta sul palco dell’Ariston. Gli eventuali profili di responsabilità ?

da Pietro Cusati (Giurista-Giornalista)

 

 

 

 

 

 

 

La questione della pubblicità occulta è ancora molto importante in Italia,  dopo il caso che ha coinvolto Chiara Ferragni,John Travolta è salito sul palco dell’Ariston con il marchio delle scarpe  U-Power  ben in vista . La frase che ha usato il conduttore e Direttore Artistico  Amadeus “don’t worry, be happy”,  fa parte delle pubblicità delle scarpe ? Sono mancati i controlli?  Un errore di valutazione della Rai? Il contratto che la RAI ha  stipulato con Travolta, con la sua agenzia, la società Divina Luna, prevede  l’impegno  a non inserire in trasmissione e non portare sul palco elementi aventi direttamente o indirettamente valenza pubblicitaria  o promozionale anche con riferimento al vestiario e accessori utilizzati se non dalla  Rai preventivamente autorizzati per iscritto.L’azienda produttrice delle scarpe  U-Power  in una nota ha precisato che l’attore John Travolta  è testimonial dall’estate del 2023. La partecipazione al Festival di Sanremo è frutto di un accordo tra la Rai e l’attore John Travolta del quale U-Power non è  parte in causa.  La vicedirettrice dell’Intrattenimento Prime Time della Rai Federica Lentini ha spiegato: “Travolta è arrivato all’ultimo momento ed è entrato sul palco. Nessuno ha notato le scarpe, la cui marca peraltro a noi non è familiare. È stato commesso l’errore di non oscurarla, ma l’inquadratura sui piedi è avvenuta perché ballando è quella. Non c’era nessuna volontà di fare inquadrature particolari”. La Rai ha avviato le  verifiche sul caso Travolta e si è riservata di adire le vie legali se si dovessero accertare inadempienze contrattuali da parte dell’attore e dell’agenzia,la società Divina che lo rappresenta. Il contratto prevede che  in caso di violazione, la possibilità per la Rai di «rifiutarsi di pagare il corrispettivo pattuito e di agire e di agire nei confronti della Divina Luna Srl per la risoluzione del contratto e il risarcimento dei danni subiti. Il Codacons, a seguito delle indiscrezioni riportate  da «Striscia la notizia», ha deciso di presentare un esposto alle Procure della Repubblica di Imperia e Roma per la possibile fattispecie di truffa aggravata sul caso della presunta pubblicità occulta ad un marchio di scarpe durante il Festival di Sanremo e di  aver presentato un esposto ad Agcom e Antitrust per chiedere una formale indagine su presunti casi di «pubblicità occulta a danno dei telespettatori» che si sarebbero verificati nel corso delle serate del Festival di Sanremo.Secondo  l’associazione dei consumatori Codacons, molti i punti oscuri della vicenda legata all’intervento di John Travolta sul palco dell’Ariston. In primo luogo sembrerebbe che già da ottobre la Rai abbia avviato trattative con l’attore americano per una sua partecipazione al Festival con un compenso pagato dallo sponsor?  L’azienda di scarpe U-Power avrebbe diffuso con largo anticipo una comunicazione dove annunciava che il 7 febbraio ci sarebbe stata una promozione ai propri prodotti proprio dal palco dell’Ariston, e casualmente il proprietario della stessa azienda si trovava seduto in prima fila al festival durante l’intervento di Travolta. ? Aspetti,secondo il Codacons , su cui  le Procure di Imperia e Roma dovranno fare chiarezza, per accertare l’eventuale sussistenza di possibili condotte illecite come quella di truffa aggravata, e le relative responsabilità ?

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.