il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Santa Marina batte Ispani: la strada è libera

Da Olga Marotta

SANTA MARINA – Coperto il segnale stradale che vietava l’accesso ai cittadini di Santa Marina nel tratto di strada Poncelli-Soranna , il breve percorso che ricade nel Comune di Ispani. Un’ordinanza del Sindaco, emessa  il 23 luglio, vietava il transito nel tratto in questione, ai soli cittadini di Santa Marina , consentendo invece il passaggio ai residenti del comune di Ispani. Il Sindaco del Comune di Santa Marina dott. Dionigi Fortunato, in un esposto inviato alla Procura, al prefetto e ai carabinieri, aveva sottolineato l’illegittimità dell’ordinanza e di conseguenza della limitazione della circolazione posta in atto solo nei confronti di alcuni automobilisti, poiché poteva ravvisarsi in questo comportamento infondato una discriminazione, ex art. 3 della Costituzione; per l’ assenza di una giustificata motivazione e per la contraddittorietà assoluta della vicenda, oltre che per la falsità dei presupposti.Dopo settimane di disagi e di presidi fatti dai vigili urbani, pronti a contestare ai soli  abitanti  del  Comune di Santa Marina la violazione dell’art. 7 del codice della strada in quanto circolanti in area vietata, l’ordinanza è stata annullata, il segnale è stato coperto con un telone di plastica nera e i vigili hanno tolto il posto di blocco.Questo comportamento sconsiderato ha provocato non pochi disagi, innanzitutto per i  cittadini, multati senza aver commesso nessuna infrazione, la conseguente perdita di tempo e di denaro,sempre a scapito degli stessi cittadini, che ora dovranno contestare le multe fatte in maniera del tutto illecita, lo spreco di denaro pubblico e l’impiego di vigili urbani in un’area pubblica senza un giustificato motivo, soprattutto in un periodo come quello estivo, in cui il servizio di vigilanza è necessario per il controllo della circolazione stradale.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.