il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Salerno: sul bilancio irrompe Celano

Da Roberto Celano (cons. com. PdL)

Il sottoscritto Consigliere Comunale Roberto Celano, del Gruppo PDL

PREMESSO:

-       Che nei giorni scorsi la società interinale Tempor, a seguito delle inadempienze e del mancato rispetto degli impegni assunti perfino innanzi al Prefetto da parte della Salerno Pulita e dell’Amministrazione Comunale di Salerno, ha deciso di interrompere il rapporto contrattuale con l’Ente appaltante, disponendo le ferie per i lavoratori in forza alla società fino al 30 Settembre 2012; 

-       Che dalle dichiarazioni dei rappresentanti della Tempor e da quanto nei giorni scorsi apparso dai quotidiani locali, sembrerebbe che i dipendenti della stessa, sebbene in ferie, sarebbero stati indotti a lavorare ugualmente per alcuni giorni, senza evidentemente alcun tipo di copertura assicurativa;

-       Che tale notizia sarebbe stata confermata pubblicamente ed indirettamente  anche dalle dichiarazioni di un rappresentante sindacale il quale ha asserito che avrebbero lavorato tutti i lavoratori che non avevano ricevuto alcun avvertimento dalla società Tempor;

-       Che numerosi dipendenti della Tempor in ferie sarebbero, a quanto si legge sui quotidiani, stati avvistati normalmente al lavoro sui veicoli della Salerno Pulita;

-       Che, invero, i rappresentanti legali della Tempor asseriscono di aver regolarmente avvisato tutti i dipendenti dell’interruzione del rapporto con la Salerno Pulita, comunicando ad essi normalmente l’avvio delle ferie;

-       Che, a detta del management della Tempor, si sarebbe proceduto regolarmente e tempestivamente ad avvertire anche la società Salerno Pulita della interruzione del rapporto, “anticipata” già anche innanzi al Prefetto, nel caso di reiterata inadempienza della società committente;

-       Che successivamente sembrerebbe che un sindacalista, forse unitamente ad alcuni “dirigenti” della Salerno Pulita, avrebbe indotto i lavoratori in forza alla Tempor a presentare dimissioni di massa per poter poi essere assunti da tre “nuove” società interinali selezionate secondo criteri che non è dato conoscere!

-       Che la società Tempor ha nei giorni scorsi annunciato un esposto in Procura, avendo tra l’altro segnalato le presunte irregolarità all’Ispettorato del Lavoro nonché avendo provveduto all’invio di tutta la documentazione ai gruppi parlamentari per sollecitare un’interrogazione in merito all’incresciosa vicenda descritta;

-       Che, se tutto ciò fosse confermato, sarebbe gravissimo che una società interamente partecipata da Enti pubblici avrebbe consentito l’utilizzo di lavoratori in forza ad altro Ente, in ferie, e dunque senza alcuna copertura assicurativa, perpetrando gravissime illegalità ed evidenti violazioni della dignità e dei diritti dei lavoratori stessi;

-       Che sembrerebbe altresì, se confermato, clamoroso, poco “professionale” e perfino antisindacale il comportamento di qualche sindacalista, che avrebbe indotto i lavoratori ad operare senza alcuna forma di garanzia e senza copertura assicurativa;

-       Che si ritiene che un’Amministrazione seria, che non intenda apparire “complice” di atteggiamenti illegali e vergognosamente lesivi delle normative vigenti a tutela dei lavoratori, non possa non verificare, ancor prima che lo faccia la Magistratura, l’attendibilità e la veridicità di quanto tutti hanno avuto modo di leggere e di apprendere dai mass media locali; 

TANTO PREMESSO

CHIEDE PER SAPERE:

 

-       Se l’Amministrazione Comunale intende verificare la legittimità dell’azione del management della Salerno Pulita nonché di verificare la “strana” attività intrapresa da un rappresentante di una organizzazione sindacale, tra l’altro dipendente del Comune di Salerno;

-       Quali provvedimenti intende assicurare per evitare di apparire complice e corresponsabile delle eventuali illegalità perpetrate, nel caso in cui dovesse risultare confermata la vicenda così come rappresentata dal management della Tempor e parzialmente confermata anche dalle dichiaraizoni di un sindacalista (che avrebbe pubblicamente dichiarato che avrebbero continuato a lavorare i dipendenti della società interinale che, a suo dire, non erano mai stati avvertiti dell’interruzione del rapporto e dell’avvio delle ferie da parte della Tempor che, invece, fermamente smentisce asserendo di aver correttamente attivato ogni procedura, così come previsto dalla legge), nei confronti dei rappresentanti legali della Salerno Pulita.

Cordiali saluti.

Salerno, 1 Ottobre 2012                                                                                    Roberto Celano

                                                                                                                      Consigliere Comunale

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.