il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

GRAGNANO – La famiglia di Martino “riparte con Salerno” e annuncia il ritorno della pasta Antonio Amato

Amato/18: la pasta riparte con “di Martino” di Gragnano

 

Da Valentina Santonastaso

Una nuova sfida vede giocare fuori casa la famiglia di Martino, titolare del Pastificio di Martino Gaetano e F.lli S.p.A. di Gragnano. La Dicado S.r.l., controllata totalmente dalla famiglia, comunica ufficialmente che lo stabilimento di Via Tiberio Felice è in produzione dallo scorso mese di giugno. Si sono concretizzati gli accordi presi con la curatela fallimentare, seguita dall’Avv. Luigi Amendola e dal Tribunale fallimentare di Salerno, con le confederazioni sindacali. L’accordo prevedeva l’assunzione di un numero di addetti di 20 unità: risultato raggiunto e superato, visto che il pastificio conta oggi  su 26 unità lavorative. Si tratta degli stessi pastai di una volta perché, seppure la gestione parta dalla storica città della pasta, il gruppo di Martino ha davvero scelto di “ripartire insieme con Salerno”, con i suoi operai, tecnici e agenti, per garantire continuità e rinnovare la dignità di un brand storico.Da sempre pastaio tra i pastai, Gaetano di Martino, medaglia d’oro della città di Gragnano per la sua ultra sessantennale attività di imprenditore della pasta, insieme alla sua famiglia entra con rispetto nella sede e nella storia di questa industria salernitana di città, suggellando un patto con i suoi cittadini, con l’orgoglio e il desiderio di essere parte del cambiamento assieme alla nuova squadra della Dicado S.r.l..Giuseppe di Martino dichiara: “l’esperienza di tre generazioni di pastai di Martino, attivi da 100 anni a Gragnano in questo 2012, si affianca con stima alla grande competenza delle maestranze del Pastificio Amato, insieme per amore della pasta. La passione per il proprio lavoro e la dedizione alla produzione della regina della dieta mediterranea uniscono la città della pasta alla città di Ippocrate, e sono gli ingredienti fondamentali che hanno permesso ad entrambi di riportare finalmente sugli scaffali della distribuzione lo storico marchio Antonio Amato, a poche settimane dalla presa di possesso dello stabilimento da parte della Dicado S.r.l..Al momento sono 30 i formati del ricco assortimento che la Dicado intende proporre al mercato e sono in distribuzione su oltre 600 punti vendita sul territorio nazionale, con particolare attenzione alla città di Salerno.Lo slogan che accompagna il lancio è “Ripartiamo con Salerno”. Il nome di questa città è parte integrante del logo aziendale. La cura e l’attenzione che ci ha riservato Salerno ci hanno accompagnato in ogni atto del rilancio di questa storica azienda e abbiamo sentito l’esigenza di condividere una visione, un progetto con l’intera città. Salerno conta 138.000 abitanti, l’azienda ha capacità produttiva per 4’000’000 di persone al giorno, ma il più lungo dei viaggi, inizia con il primo passo. Siamo certi che se saremo in grado di soddisfare i palati dei salernitani, potremo conquistare quelli di tutto il mondo.Siamo all’alba della riattivazione del mulino sito all’interno dello stabilimento che permetterà, oltre all’incremento della forza lavoro impiegata, anche la costruzione di una filiera integrata, foriera di maggiore controllo sulla qualità della materia prima e una migliore efficienza dei costi.Entro questo mese di ottobre  le prime consegne oltre confine raggiungeranno il Kuwait, gli Stati Untiti, la Germania e il Giappone. Inoltre il marchio dal 19 al 25 ottobre sarà presente nello stand del gruppo Di Martino al SIAL, il Salone Internazionale dell’Agroalimentare di Parigi, dove contiamo di stringere rapporti con altri paesi, conquistando sotto le insegne del follaro salernitano i mercati di tutto il mondo.L’impresa è solo all’inizio, il contratto di fitto d’Azienda, che durerà fino a maggio del 2013, ci impone di essere realisti e di sperare di concludere positivamente con l’acquisto la prima fase del rilancio; non ci risparmieremo nel frattempo per far sì che la Dicado S.r.l. sia  una realtà  salernitana di successo.”

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.