il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Primarie Campania 2015: ennesimo rinvio?

 

Antonio Citera

SALERNO – Niente da fare, le primarie del Pd per scegliere il prossimo candidato alla Regione restano un mistero nel mistero. Se da un lato i candidati che hanno presentato il loro nome hanno cominciato la battaglia, dall’altro ( quello che conta ) continuano ad arrivare ondate di fumo nero. Vincenzo De Luca, Andrea Cozzolino e Angelica Saggese, tre nomi per una poltrona che sembra essere sempre più scottante. La data delle consultazioni democratiche, già slittata dal 14 dicembre all’11 gennaio, rischia di scivolare ancora. Si parla di altri 30 giorni. Questa decisione presa nei giorni scorsi ,ancora non ufficializzata, rischia di far traballare un apparato già confuso e offuscato da scandali interni legati proprio alle primarie di qualche anno fa, quando secondo l’inchiesta condotta dal Pm Vincenzo Montemurro, riguardante i presunti falsi tesseramenti del Pd nel Salernitano, vennero fuori anche presunti brogli sulle primarie del 2012. Retroscena scottanti di un partito che almeno nella provincia di Salerno e non solo, userebbe le primarie per investire sui nomi di fiducia del Palazzo. A questo punto e con l’inchiesta ancora in corso, da Roma forse per paura di ripercussioni a livello nazionale, le primarie in Campania non le vogliono anzi, sarebbe pronto un nome calato dall’alto ( direttamente da Renzi ) che escluderebbe in maniera tassativa i tre contendenti sopra elencati. Per ora almeno sulla carta, resta la data dell’11 gennaio ma, ancora nulla è stato definito. Si aspettano i prossimi giorni per saperne di più, anche se, i giochi sembrano già fatti.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.