il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Il Treno Verde arriva a Salerno tappa alla stazione centrale da martedì 22 a giovedì 24 marzo

 

 da uff.stampa

SALERNO – Farà tappa da martedì 22 marzo a Salerno il tour 2016 del Treno Verde 2016, lo storico convoglio di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, che ha ripreso il suo viaggio per la Penisola per monitorare la qualità dell’aria e l’inquinamento acustico, ma anche per parlare di smart cities, ecoquartieri, mobilità nuova e stili di vita.

Il Treno Verde sarà in sosta al binario 3 tronco dellastazione centrale di Salerno, fino giovedì 24 marzo. La mostra itinerante sarà aperta dalle 9.00 alle 13.00 per le classi prenotate e dalle 16,00 alle 19,00 per il pubblico.

Dopo l’edizione speciale dello scorso anno dedicata all’agricoltura di qualità in occasione di Expo Milano, quest’anno il convoglio ambientalista tornerà ad occuparsi di inquinamento atmosferico e acustico attraverso un nuovo ed innovativo monitoraggio (su rumore e inquinamento atmosferico) per informare i cittadini sul tema; ma anche per promuovere tante buone pratiche a partire dalle città, sempre più esposte ai cambiamenti climatici e soffocate dallo smog. Ma si darà spazio anche e soprattutto alle esperienze virtuose anti-smog messe in atto intanto da quei comuni che hanno avuto il coraggio di scommettere sulla rigenerazione urbana, sull’efficienza energetica, sul verde urbano e sulla mobilità sostenibile.

Novità 2016 – In questo viaggio, il convoglio ambientalista si avvarrà di una nuova collaborazione, quella con VALORIZZA brand di Studio SMA e Gemmlab, e con il contributo scientifico La Sapienza e CNR, per realizzare un monitoraggio scientifico (rumore e inquinamento atmosferico) in postazioni fisse e itineranti. Grazie ad una strumentazione portatile in ogni città vengono misurati in continuo i valori di PM10, PM2,5 e PM1 e di rumore. I dati saranno confrontati anche con i rilievi eseguiti con una centralina fissa che rileverà la qualità dell’aria, su diversi parametri, per tutta la durata della tappa. Due sono gli obiettivi principali: scattare un’istantanea del quartiere preso in esame, mettendo in evidenza le differenze di esposizione all’inquinamento nei luoghi più frequentati del quotidiano e sui percorsi abitudinari necessari per gli spostamenti  (parchi urbani, aree perdonali, strade trafficate o percorsi casa scuola); informare in tempo reale i cittadini attraverso la pubblicazione dei risultati del monitoraggio sul portale www.trenoverde.it facilmente accessibile e consultabile. La mappatura realizzata sarà, quindi, la base da cui partire per ragionare sulle criticità e le soluzioni per migliorare la qualità dell’aria, la mobilità e il benessere, ma anche definire le priorità degli interventi urbani utili alla pianificazione e progettazione di smart cities. Sempre sul portale trenoverde.it è disponibile l’innovativo sistema Hopes(Home Pollution Embedded System), un prototipo messo a punto dal Dipartimento di Ingegneria astronautica, elettrica ed energetica dell’Università Sapienza di Roma a cui è possibile collegarsi per vedere in qualsiasi momento la qualità dell’aria durante i giorni della tappa del Treno Verde. Si tratta di un sistema che consentirà, una volta a regime, in tempo reale al cittadino di conoscere i livelli di inquinamento nella propria zona.

Oltre al monitoraggio, cittadini e studenti, come sempre, potranno salire a bordo del Treno Verde per visitare la mostra didattica e interattiva allestita all’interno delle quattro carrozze, ognuno dedicata a un tema diverso, ma con un unico filo conduttore: quello delle buone esperienze che, in Italia e all’estero, hanno già raccolto la sfida della rigenerazione urbana, attraverso la partecipazione dei cittadini.

La prima carrozza è dedicata al mondo:qui il visitatore potrà leggere e scoprire i tanti planisferi interattivi, installati sulle pareti del vagone, per capire insieme i fattori legati ai mutamenti climatici e le conseguenze che causa il surriscaldamento globale. La “città sarà, invece, il tema della seconda carrozza incentrata sui centri urbani per parlare di quelle città che hanno raccolto la sfida della rigenerazione urbana e hanno puntato su energia pulita, mobilità dolce, edilizia sostenibile. Dalle città agli ecoquartieri il passo è breve, per questo la terza carrozza e la quarta carrozza saranno dedicate rispettivamente ai quartieria basse emissioni e ad alta qualità di vita e ai condomini,dove i cittadini sono sempre più smart.

bordo del Treno Verde 2016 anche un’esperienza didattica, e non solo, sul compost domestico. Una guida per diffondere l’uso del compost anche in casa – una risorsa preziosa per la salute dei terreni e la cura di orti, di giardini e piante in vaso – realizzata grazie alla collaborazione di Eurosintex che dal 1996 produce e distribuisce contenitori per la raccolta dei rifiuti e sistemi integrati per l’ecologia, con l’obiettivo di trasformare i rifiuti in una risorsa.

Infine, ed in particolare agli studenti, è riservato uno speciale percorso didattico sui mutamenti climatici, realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

 

Il programma completo del Treno Verde a Salerno

Binario 3 tronco – Stazione Centrale

 

Martedì 22 marzo

Ore 09.00

Apertura del Treno. Visita del sindaco di Salerno Vincenzo Napoli.

Visita delle scolaresche e reportage degli studenti dell’Istituto “Da Vinci – Genovesi” di Salerno. Ecomerenda a cura di Centrale del Latte di Salerno

#quartacarrozza

Ore 09.30 – 11.30

Giornata mondiale dell’acqua. La sfida blu

Legambiente e Comuni Virtuosi per la corretta gestione dell’acqua come bene comune .

A seguire aperitivo a bordo.

Ore 16 – 19 apertura al pubblico

#quartacarrozza

Ore 17.00

Salerno, #cambiaprospettiva

GIANCARLO SAVINO

Energy Manager Salerno: Progetto City Field

GERARDO CALABRESE

Assessore Ambiente Comune di Salerno: Il ciclo virtuoso dei rifiuti

GIANFRANCO RIZZO

Progetto Hysolar Kit

FILIPPO TROTTA

Fondazione Alfonso Gatto

L’esperienza del quartiere Fornelle

ANTONIA AUTUORI

Presidente Fondazione della Comunità Salernitana Onlus

NICOLA MEROLA

La sporta della Bottega dei Prodotti Cooperativi salernitani

GIORGIO FANESI

Pluservice, Progetto Mycicero

Coordina

ELISA MACCIOCCHI

Presidente Legambiente Salerno “Orizzonti”

#fuoritreno  – Ore 19.00

A piedi e in bicicletta dalla stazione al Comune:

 #VotaSì #StopTrivelle al referendum del 17 aprile

Mercoledì 23 marzo

Ore 09.00

Visita delle scolaresche. Ecomerenda a cura di Centrale del Latte di Salerno

Ore 11.00

Trofeo Tartaruga

Qual è il mezzo più veloce, economico e pulito per spostarsi in città?

Ore 16 – 19 apertura al pubblico

#quartacarrozza

Ore 17.00

Campania sostenibile: il Green act dei territori

ANTONIO ZENO

Sindaco Massa di Somma

CIRO TROCCOLI

Assessore all’Ambiente Comune di Camerota

ZACCARIA SPINA

Sindaco Ginestra degli Schiavoni

GENEROSO MATTEO BOTTIGLIERO

Sindaco Castiglione del Genovesi

LUIGI SENATORE

Docente Dipartimento Scienze Economiche e Statistiche – UNISA

FAUSTO ALIBERTI

Vicesindaco Siano

CARLO DE SIO

Comunicare i PAES

CARLO MANCUSO

I.T. Svil

LUCA CASCONE

Presidente della IV Commissione Regionale della Campania

Coordina

MICHELE BUONOMO

Presidente Legambiente Campania

Giovedì 24 marzo

Ore 09.00

Visita delle scolaresche. Ecomerenda a cura di Centrale del Latte di Salerno

Ore 11.00

Smog e rumore, conferenza stampa

I risultati del monitoraggio scientifico eseguito dai tecnici di Legambiente a Salerno

Partecipano:

ROSSELLA MURONI

Presidente nazionale Legambiente

MICHELE BUONOMO

Presidente Legambiente Campania

GERARDO CALABRESE

Assessore all’Ambiente del Comune di Salerno

ELISA MACCIOCCHI

Presidente Legambiente Salerno  “Orizzonti”

Ore 16 – 19 apertura al pubblico

#quartacarrozza

Ore 17.00

Esperienze sostenibili di innovazione sociale

GIOVANNI PALLADINO

Progetto Eco Wheels

FRANCESCO ABBAMONTE

Progetto Si,amo Bellini

ENRICA DE FALCO

Naturalmente colore

MICHELE SICA

Ruralhub

CARLOTTA DE IULIIS

Cartesar, Paper (Re)Experience

NICOLA BARBATO

Gaia Agricola

Coordina

ANNA SAVARESE

Vicepresidente Legambiente Campania.

#fuoritreno

Ore 19.30

Silent disco presso Cibarti (via dei Mercanti)

 

 

 

 

Ufficio stampa Treno Verde

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.