il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

“Organismo di Composizione della Crisi da Sovraindebitamento”

 da avv. Gherardo Cappelli

 

LAGONEGRO – Con delibera n. 331 del 12/10/2016, il Consiglio dell’ Ordine ha costituito, l’ Organismo di Composizione della Crisi da Sovraindebitamento disciplinato dalla legge n. 3/2012 e dalle successive integrazioni e modificazioni.

Tale normativa, da alcuni definita “legge salva- suicidi”, ha lo scopo di ridurre le tensioni sociali e pervenire in tempi rapidi a soluzioni eque, per il debitore e per il creditore.

L’ Organismo di Composizione della Crisi da Sovraindebitamento, che farà da “tramite” tra i soggetti con difficoltà economiche ed il Tribunale, consentirà ai consumatori (così come a tutti gli altri soggetti esclusi dalle procedure concorsuali previste dalla legge fallimentare) di accedere alla procedura di “ ristrutturazione” del debito e di proporre un onorevole piano di rientro dall’esposizione debitoria.

In pratica, il debitore che si trovi “incalzato” da precetti e pignoramenti potrà ottenere la sospensione di ogni azione esecutiva e, se accolta la sua domanda, il piano di rientro dei debiti diventerà vincolante per i creditori, anche se non tutti i debiti saranno onorati.

In alternativa, ove il piano di rientro non fosse possibile o venisse respinto dal giudice, il debitore potrà comunque accedere alla procedura di liquidazione del patrimonio.

L’Ordine degli Avvocati di Lagonegro, che si avvarrà di professionisti muniti di particolari doti di mediazione, di ascolto e di praticità, è il settimo Ordine Forense italiano (il primo “non provinciale”) a costituire un Organismo di Composizione della Crisi da Sovraindebitamento.

Per ulteriori informazioni, potrete contattare il Consigliere Delegato (avv. Mariele Speranza, tel. 3939319644) oppure accedere al sito internet dell’ Ordine.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.