il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

FARMACIA DI MURIA: UN CONSIGLIO AL GIORNO MISURA IL TUO STRESS

di Alberto Di Muria

L’ansia, di per sé, non è un fenomeno patologico. Si tratta di un’emozione che comporta uno stato di attivazione dell’organismo, quando una situazione viene percepita come pericolosa. L’ansia si traduce in una serie di fenomeni neurovegetativi come l’aumento della frequenza del respiro, del battito cardiaco, della sudorazione, e così via. L’ansia, quindi, costituisce una importante risorsa. Quando, però, l’attivazione della risposta d’ansia è continua, eccessiva, ingiustificata o sproporzionata rispetto alle situazioni, allora l’ansia diventa quindi patologica, e può complicare notevolmente la vita di una persona e renderla incapace di affrontare anche le più comuni situazioni. Per fortuna oggi sono disponibili dei metodi di intervento psicofisiologici che possono essere di grande aiuto, come il biofeedback.

Il concetto che sta dietro al biofeedback è alquanto semplice: usare le macchine che in genere vengono usate nelle strutture ospedaliere per monitorare la funzioni e i parametri vitali di ciascuno di noi. Lo strumento per il biofeedback utilizza dei sensori posizionati sulla pelle per rilevare le funzioni fisiologiche e produce un segnale acustico e visivo che tiene informato il soggetto sul loro andamento. In particolare, i parametri fisiologici rilevati nella terapia dello stress ansioso sono la temperatura corporea distale, che dipende dalla vasocostrizione e dalla vasodilatazione dei vasi sanguigni, l’andamento del flusso sanguigno, correlato al battito cardiaco e la conduttanza cutanea, determinata dall’attività delle ghiandole sudoripare e da particolari condizioni emotive negative.

Questo è importante perché generalmente noi non siamo consapevoli delle nostre funzioni fisiologiche, e della loro attivazione negli stati d’ansia. Il biofeedback permette di verificare come il nostro modo di respirare, la postura o l’attività cerebrale influenzino il nostro benessere.

Il training di biofeedback dura generalmente 10-15 sedute, a seconda della risposta psicofisiologica.

Molte ricerche hanno dimostrato buoni risultati nel trattamento di diversi disturbi con forte componente psicologica, quali i disturbi di ansia, gli stati di stress cronicizzati, l’insonnia, il deficit di attenzione. Per questo la farmacia Di Muria, con il concorso della dr.ssa Iannone, esperta psicoterapeuta, vuole offrire alla propria clientela la possibilità di valutare questa metodica. A partire dal mese di marzo, ogni martedì sarà possibile prenotarsi, al costo di soli 20 euro, ad una prima visita di valutazione col la dr.ssa Iannone, per valutare la propria condizione psicologica e l’efficacia di questa metodica e decidere se continuare il training completo. Per informazioni e per prenotarsi, potete venire il farmacia, a Padula scalo, o telefonare al n.ro 0975.74587.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.