il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

FARMACIA DI MURIA: UN CONSIGLIO AL GIORNO COME COMBATTERE IN MODO NATURALE LA STANCHEZZA PSICOFISICA

                                                                                                                                    

da Dr Alberto Di Muria

Padula-Si ritiene che circa la metà dei pazienti si lamentino con il proprio medico di stanchezza o astenia, cioè mancanza di forza. Sintomi comuni dell’astenia sono la mancanza di appetito, l’insonnia, un affaticamento muscolare ed intellettuale, con difficoltà di concentrazione e scarsa memoria, calo della libido. Le cause di questo stato possono essere molteplici: organiche, psichiche o funzionali. In questi casi può essere utile la fitoterapia, grazie all’uso di piante dotate di azione adattogena, in grado, cioè, di innalzare la resistenza fisica nei confronti dello stress ambientale e di aumentare l’efficienza in situazioni di carico straordinario.

Ad esempio, alla radice di Rhodiola rosea sono riconosciute proprietà adattogene ed anche antidepressive. La pianta risulta efficace pertanto nel migliorare le funzioni cognitive in caso di stress ed affaticamento. A livello muscolare ha azione anabolica con conseguente aumento della capacità di resistenza allo sforzo fisico. Se ne consiglia anche l’assunzione a scopo preventivo, quando si prevedono intensi periodi di stress sia fisico che mentale.

L’Eleutherococcus senticosus, o ginseng siberiano, è consigliato come tonico per contrastare debolezza e fatica, per aumentare la capacità di lavoro e di concentrazione e come ricostituente durante gli stati di convalescenza. Ha anche azione immunostimolante. Infatti aumenta il numero dei linfociti T e rinforza l’attività dei globuli bianchi, tanto che il suo utilizzo è indicato nella prevenzione delle malattie infettive e nelle forme influenzali. Usato per troppo tempo può dare cefalea, ipertensione ed insonnia. L’uso è controindicato in caso di ipertensione e diabete. Sono note infatti alcune interazioni dell’erba con particolari farmaci, come l’insulina, il cui dosaggio deve essere controllato.

Il Panax ginseng, il ginseng asiatico, è riconosciuto, anche dall’OMS, utile per tonificare l’organismo delle persone affaticate o asteniche, per ristabilire la concentrazione e in convalescenza per recuperare le forze.

La pianta ha proprietà toniche e adattagene, perché favorisce la capacità dell’organismo di adattarsi allo stress rafforzando il sistema immunitario, endocrino e nervoso e migliorando le capacità fisiche e mentali. Si consiglia di assumerlo al mattino. Anche il ginseng può dare ipertensione.  Inoltre il ginseng può interagire con gli anticoagulanti, gli antipsicotici, gli ipoglicemizzanti e gli stimolanti del SNC. L’uso in gravidanza e durante l’allattamento al seno di questi prodotti fitoterapici non è consigliato.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.