il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

LA CULTURA MAESTRA DI VITA

CLEMENTINA LEONE

Il prossimo 8 marzo, nell’aula Consiliare del Comune di Mercato San
Severino, si terrà il terzultimo incontro didattico del progetto: ” La
Biblioteca sono io …. Il Libro un tesoro da custodire” con la dr.ssa
Clementina Leone, al quale parteciperanno gli alunni delle classi III
della scuola Secondaria di I grado San Tommaso diretta della dr.ssa
Renata Florimonte. L’evento sarà dedicato alla
giornata internazionale della donna, per ricordare le conquiste
politiche,
sociali ed economiche della stessa, e le violenze che ha subito nella
storia. Per chi non lo sapesse, sono molti gli avvenimenti che,
dall’inizio del Novecento hanno portato
alla lotta per la rivendicazione dei diritti delle donne e
all’istituzione della
GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE STESSE. In Italia invece, si dovette
arrivare agli anni Settanta per vedere la nascita di un vero e proprio
movimento
femminista . Insomma, riassumendo possiamo dire che la giornata delle
donne è stata celebrata in giorni diversi nei vari Paesi del mondo,
mentre l’8 MARZO divenne la data più diffusa in seguito alla SECONDA
CONFERENZA INTERNAZIONALE delle donne comuniste del 1921 e
alla decisione, presa in quella sede, di istituire
la giornata internazionale dell’operaia. Oggi la festa della donna ha
un po’ perso
il suo valore iniziale, anche se, fortunatamente, ci sono ancora
organizzazioni femminili che continuano a cercare di sensibilizzare
l’opinione pubblica sui problemi di varia natura che riguardano il
sesso
femminile come la violenza contro le donne, il divario salariale
rispetto agli uomini e le condizioni di povertà assoluta in alcune
parti del mondo nelle quali sono costrette a vivere insieme alle loro
famiglie. Proprio per questo, all’incontro didattico con i ragazzi l’8
marzo, parteciperanno anche il PRESIDENTE dell’associazione di
volontariato “IL MANTELLO” Gerardina Paciello e L’ ASSISTENTE SOCIALE
Ivana Iannone, le quali ogni anno si recano nelle “favelas” del Brasile
e non solo, per aiutare e verificare con i loro occhi come procedono
molti progetti ai quali insieme alle suore del posto danno vita per
aiutare le famiglie bisognose. Racconteranno ai ragazzi l’altra realtà
che ogni giorno vivono molte donne in alcune parti del mondo,
completamente diversa da quella che fortunatamente la maggior parte
delle donne di oggi vivono. Ma tornando
al progetto Comunale della dr.ssa Clementina Leone, istruttore
amministrativo in servizio presso la “Biblioteca Michele Prisco” ad
Acigliano intitolato: “La Biblioteca sono io …. Il Libro un tesoro da
custodire”, nella sua interezza, lo stesso é iniziato lo scorso 22
ottobre 2018, ed ha coinvolto nella
prima parte le classi IVᵉ e Vᵉ del I˚ e II˚ Circolo Didattico di
Mercato San Severino diretti dalle dr.ssa Laura Teodosio e Anna
Buonoconto, e le Iᵉ e IIᵉ della Scuola Secondaria di I˚ grado San
Tommaso e succursale dirette dalla dr.ssa Renata Florimonte. Ma non
finisce qui, sempre il progetto in oggetto, é finito
anche sul sito web di Rai Scuola e su Libriamoci, ed ha visto anche la
partecipazione grazie a Skipe di una scuola di “Catellòn De la Plana
Spagna”. Inoltre lo stesso,
ha ricevuto anche dalla
GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA Direzione generale per le Politiche
culturali e il turismo Unità operativa dirigenziale “Promozione e
valorizzazione dei musei e delle biblioteche” con nota prot.0736163 del
21-11-2018, i complimenti in modo particolare per l’articolazione e
l’impostazione metodologica attenta alle caratteristiche
peculiari dell’utenza e del territorio. Il Sindaco di Mercato San
Severino Antonio Somma, l’Assessore alle Politiche Culturali Vincenza
Cavaliere e il Segretario Vittorio Martino responsabile della Iª Area
alla quale fa parte anche la BIBLIOTECA COMUNALE “Michele Prisco”, da
sempre amanti della cultura in tutte le sue forme, che oltre alla ”
Biblioteca sono io … Il Libro un tesoro da custodire”, hanno
organizzato e stanno continuando a dar vita a tantissime altre attività
ed eventi culturali e non solo, hanno subito creduto in questo
progetto, perché
ha permesso ai bambini ed ai ragazzi , grazie al grandissimo patrimonio
librario custodito all’interno della stessa e alle competenze della
dr.ssa Clementina Leone, di poter
scoprire tantissime cose inerenti alla storia della città di Mercato
San Severino e non solo. Infine, grazie all’utilizzo di nuove modalità
di apprendimento proposte dal progetto la “Biblioteca sono io”,
incentrato sulla lettura, la scrittura creativa e laboratori didattici,
i ragazzi hanno avuto modo non solo di potersi avvicinare al libro in
maniera originale ma anche di stabilire un contatto sensoriale con i
volumi nella convinzione che questo rappresenti un primo e importante
passo verso la sua fruizione.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.