il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Lavello (PZ) La Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo a curata delle scuole del paese Michele D’Alessio

Michele D’Alessio

LAVELLO (PZ) – Il 2 aprile è la giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo. Per questa giornata le scuole insieme al comune di Lavello hanno molteplice attività. Il 2 Aprile è la Giornata Mondiale per la consapevolezza dell’autismo è stata istituita dall’ONU nel 2007. L’autismo, o meglio definito disturbo dello spettro autistico, è un disturbo del neuro sviluppo che coinvolge principalmente tre aree: linguaggio e comunicazione; interazione sociale; interessi ristretti e stereotipati. Le persone con diagnosi di autismo hanno difficoltà a comunicare, a comprendere il pensiero altrui, difficoltà ad esprimersi con parole o attraverso la gestualità e i movimenti facciali. Presentano una iper sensibilizzazione nei confronti di rumori e suoni. Inoltre, alcuni possono avere attaccamenti agli oggetti, resistenza al cambiamento nella loro routine, comportamento aggressivo o autolesionista. Alcune persone, possono avere problemi in alcune aree, in particolare la capacità di comunicare e relazionarsi con gli altri, ma possono avere abilità insolitamente sviluppate in altre aree, come disegnare, suonare, risolvere problemi matematici o memorizzare i fatti. Il tema proposto dalle Nazioni Unite è l’inclusione e il colore dominante il Blu, tinta enigmatica capace di risvegliare sensi di sicurezza e bisogno di conoscenza. Il blu rappresenta in qualche modo ciò che vivono i familiari e le persone colpite: ci sono volte in cui il blu è brillante, come il mare in un giorno d’estate, altre in cui il blu si fa scuro e si disperde come in un mare in tempesta.

Come ogni anno l’I.I.S. “G.Solimene” di Lavello (PZ) ha aderito, con grande spirito educativo e culturale all’iniziativa mondiale e per l’occasione, con degli effetto di luci blu, la facciata della scuola si è tinta di BLU a testimonianza della vicinanza della comunità scolastica alle persone con autismo e alle loro famiglie. L’iniziativa ha visto protagonisti gli studenti delle classi seconde dei quattro istituti, che durante tutto l’anno si sono impegnati nel percorso di inclusione scolastica attraverso le attività svolte in laboratori espressivi. Dopo la ricreazione del giorno 2 Aprile, le classi seconde dell’Istituto “G. Solimene” presso l’Aula Magna “A. Iacoviello” hanno preso parte alla proiezione di video incentrati sulla tematica dell’autismo con successivo dibattito. In seguito sono state lette e commentate alcune poesie scritte da un ragazzo autistico. A conclusione dell’evento gli studenti si sono riuniti nel cortile della scuola e per formare una grande catena d’amore in un abbraccio collettivo. Per l’occasione tutti i ragazzi hanno indossato una maglietta di colore blu.

L’obiettivo dei laboratori è stato quello di rendere percepibile, attraverso gli scatti fotografici realizzati dagli stessi alunni, la tematica del confronto con un compagno autistico nell’esperienza quotidiana della classe e della scuola prendendo spunto dalle situazioni di vita e relazione dai tempi dello studio, dai momenti di svago e aggregazione, sino a toccare situazioni soggettive, emozioni, fantasie. I ragazzi attraverso le fotografie hanno mostrato ed espresso l’insolito e speciale punto di vista favorito dalle dinamiche di inclusione: i volti, i gesti, gli oggetti, i particolari di classe, gli strumenti didattici, i dettagli dell’edificio e del giardino che in qualche modo siano curiosi, significativi o interessanti per lo sguardo degli studenti in relazione all’argomento. Mentre gli scolari della scuola di primo grado VILLAREALE in piazza Matteotti hanno tappezzato la facciata della scuola e la fontana antistante, con pensieri e parole su fogli Blu.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.