il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

SAN SEVERINO SI RACCONTA. GRANDE EVENTO STORICO-CULTURALE DA NON PERDERE

Clementina Leone

Lunedi’ 13 maggio 2019, a partire dalle ore 11:00, nell’Aula Consiliare del Palazzo Vanvitelliano, sede del Comune di Mercato San Severino, si è svolta la conferenza stampa per presentare: ’’ SAN SEVERINO SI RACCONTA’’. Sono intervenuti il Sindaco Antonio Somma, l’Assessore alle politiche culturali, turismo e politiche scolastiche, Enza Cavaliere, insieme ai rappresentanti delle associazioni socio-culturali di Mercato San Severino che già in passato si sono occupate della valorizzazione del territorio con eventi legati alla storia ed ai costumi della città. Mercato San Severino, con “San Severino si racconta”, dal 17 al 19 maggio 2019, tornerà grazie al progetto curato dall’Assessore alle politiche culturali Vincenza Cavaliere al 1300. Un meraviglioso viaggio emozionante che ci porterà indietro nel tempo con falconieri, arcieri, pistonieri, archibugieri, menestrelli, musici, giocolieri, acrobati, mercati artigianali di mestieri, rappresentazioni di vita da campo con combattimenti in armatura medievale, corteo storico in abiti d’epoca, artisti di strada a tema , musiche medievali e palio a cavallo. Tre giorni spettacolari hanno dichiarato il Sindaco di Mercato San Severino Antonio Somma e l’Assessore Vincenza Cavaliere con molteplici obiettivi: attirare visitatori, rievocando le origini della comunità Sanseverinese attivando anche un processo di didattica alternativa per promuovere e divulgare la storia della Città. Inoltre, per l’evento in oggetto, ha sottolineato in molteplici occasioni sempre l’Assessore Vincenza Cavaliere, sono state “coinvolte le associazioni socio-culturali di Mercato San Severino, “Il Cantastorie” , “Troisio de Rota”, e ‘’Il Castello’’, che ripeto, già in passato si sono occupate della valorizzazione del territorio con eventi legati alla storia ed ai costumi di Mercato San Severino.. Ma non solo le associazioni appena citate, anche la scuola di ballo Free Dance News, La Corale Angelicus, le Frazioni, leScuole del Territorio ecc… sono state coinvolte in questa magnifica iniziativa. Un grandissimo lavoro di squadra che regalerà grandi emozioni a tutti quelli che parteciperanno all’evento in oggetto. Una grande opportunità per tornare indietro nel tempo non solo alla scoperta delle nostre origini, ma anche per imparare a dare la giusta importanza al Medioevo che non è stato poi così buio come gli storici lo descrivono.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.