il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

VALLO DI DIANO. TERMINA LA VACANZA DEL SORRISO TRA COMMOZIONE E DIVERTIMENTO

Michele D’Alessio

I ragazzi della Vacanza del Sorriso

TEGGIANO – Domenica sera 7 luglio, si è svolta la festa dell’arrivederci a Teggiano, presso il ristorante “La Romantica”, con la cena di galà, i balli e canti, i saluti, e, le forti emozioni, inevitabili, prima delle partenze. La festa di domenica sera, conferma una esperienza settimanale vissuta intensamente dai nostri piccoli eroi, dai meravigliosi genitori, da tutto lo staff organizzativo e da tutte le persone e le organizzazioni valdianesi coinvolte nella realizzazione della Vacanza del Sorriso e nella complessa organizzazione dell’accoglienza. In sette giorni, i 23 ragazzi e i lori famigliari hanno potuto visitare i maggiori attrattori, musei, siti naturalistici e luoghi religiosi del Vallo di Diano e di degustare i piatti tipici dei paesi in cui sono stati ospiti. Ancora una volta, una generosissima e solidale Comunità del Vallo di Diano, ha sostenuto in un modo inappagabile la Vacanza del Sorriso e permesso la realizzazione di una sessione settimanale bellissima. Circa 1000 persone e decine di organizzazioni, tra associazioni, pro loco, operatori turistici, operatori sociali, sanitari e culturali, enti pubblici ed istituti privati, ditte ed imprenditori, hanno partecipato direttamente e in varie misure al processo di realizzazione e di accoglienza dei graditissimi ospiti.

La torta offerta da Peccati di Gola dei F.lli Tropiano

La Vacanza del sorriso, nel Vallo è giunta alla sesta edizione, grazie all’impegno costante e alla dedizione di Damiani, nonché alla straordinaria partecipazione e solidarietà di tutta la comunità valdianese. L’iniziativa è rivolta alle famiglie che diversamente non potrebbero permettersi una vacanza e quei bambini che ne possano trarre maggior giovamento a livello psicologico.  La prima edizione risale al 2003, e fu ideata da Francesco Cucco che, dopo aver vissuto tramite un familiare la realtà delle malattie oncologiche, decise di ospitare le famiglie con bambini che vivevano tale difficoltà. L’iniziativa ebbe successo, ma passarono tre anni per ripetere l’esperienza grazie alla figura di Giuseppe Damiani, particolarmente coinvolto dalla prima edizione. Tornando alla serata di domenica, tra i saluti, la commozione generale e gli auguri dei presenti, si spera che questi bambini possono ritornare nel Vallo di Diano guariti da ogni patologia e che la loro vita riacquisti tutto il sapore e il colore di una esistenza meravigliosa, che tutti i bambini hanno il diritto di avere. La serata si è chiusa con una gustosa e gigantesca torta di pan di spagna e cioccolata, fornita dai generosi Fratelli Tropiano della nota pasticceria “Peccati di Gola” di Silla di Sassano.

 

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.