il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Il Governatore della Regione Vincenzo De Luca: in Campania è già iniziata la fase 2 con il piano socio-economico di circa un miliardo di euro. E’ indispensabile indossare le mascherine fuori casa e rispettare il distanziamento sociale.

Dr.  PIETRO CUSATI

dr. Pietro Cusati (giurista - giornalista)

Napoli ,1 maggio 2020 – Il Consiglio regionale della Campania, presieduto da Rosa D’Amelio, si è riunito ieri in videoconferenza per l’informativa da parte del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, sulla situazione dell’emergenza Covid 19, e relativa discussione , ha osservato un minuto di silenzio per ricordare l’agente scelto della Polizia di Stato, Pasquale Apicella, 37 anni, morto, a Napoli, durante un inseguimento per bloccare una banda di ladri, l’ex consigliere regionale, Sindaco di Saviano e medico primario dell’ospedale di Nola, Carmine Sommese, deceduto per covid19, e per il filosofo Aldo Masullo tra i più autorevoli del Novecento, recentemente deceduto all’età di 97 anni. La Presidente D’Amelio ha espresso parole di cordoglio e ha ricordato la tragica morte dell’agente Pasquale Apicella , l’impegno profuso da Carmine Sommese come politico, amministratore e medico al servizio della comunità campana e della città di Saviano” e “il valore rappresentato da Aldo Masullo, maestro di etica per più di una generazione di allievi, dallo spirito libero, un punto di riferimento politico e culturale”. Il Governatore De Luca , nel corso del suo intervento, ha sottolineato, tra l’altro: “per quello che riguarda la Campania, in modo particolare, voglio dire con grande chiarezza che non era assolutamente scontato che l’epidemia avesse il corso che ha avuto. Quest’epidemia rischiava di travolgere la Regione Campania, se non altro per alcune ragioni oggettive: la densità della popolazione che abbiamo nella nostra Regione, in modo particolare nell’area metropolitana e nella fascia costiera e anche il dato oggettivo che la Campania è, tra le Regioni meridionali, la Regione che comunque aveva la maggiore intensità di scambi economici, anche internazionali. Credo che abbiamo retto bene e voglio anche dire che per tanti versi è stata fornita una prova di efficienza importante e voglio anche sottolineare le realtà di assoluta eccellenza che sono emerse in quest’epidemia, in quest’emergenza, a cominciare dal Cotugno, lo voglio dire come risposta oggettiva a cose davvero indegne che abbiamo ascoltato in queste settimane, relative all’inferiorità genetica dei meridionali. Abbiamo dimostrato che qui abbiamo delle eccellenze mondiali dal punto di vista dell’organizzazione ospedaliera e, in qualche caso, anche dal punto di vista di alcune terapie messe in piedi nel nostro territorio. Devo dare atto alle nostre ASL di aver fatto un lavoro straordinario nei territori”.In Campania è già iniziata la fase 2 con il il piano socio-economico  che vale quasi un miliardo. Via al bonus di 2 mila euro alle microimprese,firmati i primi decreti di finanziamento per 2.500 imprese,inoltre, un bonus di mille euro per i professionisti lavoratori autonomi che sono aggiuntivi ai 600 euro del Governo. Il bando scade l’8 maggio 2020, sono già arrivate 27mila domande,partiti i primi 564 pagamenti per i professionisti. In merito a Casse periti agrari e ragionieri sono avviati altri mandati di pagamento. Ai 250mila pensionati presto un bonus per arrivare a portare la pensione al minimo fino a mille euro per le pensioni di maggio e giugno2020. Sostegno all’affitto delle abitazioni, aiuti alle famiglie. Sulla questione calcio vi è la possibilità che la SSC Napoli torni ad allenarsi: “Il Presidente  Aurelio De Laurentiis  ha scritto una lettera ed ha fatto una proposta interessante: sostiene che la squadra disponga di tre campi a Castel Volturno dove allenarsi a distanza di 20 metri in piena sicurezza. A queste condizioni, il Napoli potrebbe tornare ad allenarsi. L’importante è garantire il rispetto delle norme di sicurezza e che vengano effettuati due tamponi a settimana ai giocatori. Inoltre il Governatore  della Campania invita i Sindaci perché  sono l’autorità più vicina alla comunità, si facciano sentire e puniscano chi non rispetta le regole è in gioco la Salute, la Vita delle persone, non si può sbagliare, specialmente in una regione come la Campania, dove resta il rischio di “un’ecatombe”, qualora si peccasse di superficialità.

1 Commento

  1. Napoli ,2/05/2020 – Si è svolto questa mattina l’incontro di merito della Regione Campania, con la task force e i rappresentanti delle Camere di Commercio della Campania, per affrontare la questione della vendita con asporto.Si è decisa la riapertura all’attività dell’asporto sulla base di queste norme:
    1) Il servizio viene svolto sulla base di prenotazioni telefoniche o online.
    2) Il banco vendita sarà posto all’ingresso dell’esercizio commerciale
    3) I gestori sono responsabili del distanziamento sociale e anche di quello di eventuali riders per il delivery.
    4) E’ assolutamente obbligatorio l’uso da parte del personale di mascherine e guanti.
    5) Il mancato rispetto delle norme comporterà la chiusura per una settimana del locale.
    Rimane l’obbligo per ognuno di contribuire alla non diffusione dell’epidemia. Rimane in vigore la fascia oraria tra le 6 e le 8,30 del mattino che viene riservata a quanti intendono svolgere attività sportiva anche con corsa veloce e senza mascherina (jogging), rispettando comunque il distanziamento sociale.Per quanto riguarda la nautica sono consentite le attività di manutenzione e rimessaggio e anche la consegna delle imbarcazioni. Per quanto riguarda il Napoli Calcio, è stato già trasmesso al Governo il parere favorevole della Regione allo svolgimento degli allenamenti purchè vengano garantite pienamente tutte le esigenze di tutela sanitaria.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.