il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

La sterlina britannica celebra la diversità

dott. Vincenzo Mele

Da Lunedì 19 Ottobre, la Bank of England ha messo in circolazione due milioni e mezzo di nuove monete da mezza sterlina raffiguranti grandi donne e uomini appartenenti a gruppi di minoranza. Accanto al motto “Diversity built Britain”, tradotto “la diversità ha reso grande la Gran Bretagna”, saranno presenti l’effige di grandi cittadini britannici neri, di origine asiatica o appartenenti ad altre minoranze etniche.
Il progetto verrà esteso nella prima metà del 2021 con il conio e la messa in circolazione di altri tre milioni di pezzi, la metà dei quali raffigurerà persone con bisogni speciali che hanno reso grande la nazione, sempre accanto all’emblema già presente sulle monete appena emesse, simboleggiante la fraternità e la forza che deriva da essa. Si tratta di un disegno geometrico pseudo-tridimensionale formato da linee e triangoli interconnessi a formare una rete che racchiude aree speculari di pari dimensione, appunto per simboleggiare l’uguaglianza tra i cittadini a dispetto di ogni differenza etnica.
Il design delle nuove monete è stato affidato all’artista britannica Dominique Evans, che ha dichiarato di essersi ispirata a tutti gli episodi in cui la diversità si è dimostrata vincente, sia nella storia del suo Paese che nella sua vita personale. Nonostante il clima di incertezza e le tensioni politiche, la Gran Bretagna riconosce l’importanza delle migrazioni e dell’inclusione sociale, essendo il primo paese per numero di rifugiati accolti in Europa, la nazione con la più alta percentuale di abitanti non bianchi, ed ora diventando anche il primo Paese europeo a celebrare permanentemente, con le proprie monete, il contributo degli immigrati e delle minoranze etniche.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.