il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

IL MAESTRO FERNANDO ALFONSO MANGONE DONA UN CAPOLAVORO A TELETHON: “PIAZZA NAVONA PER LA RICERCA SULLE MALATTIE RARE”

 

Il Pittore Mangone: “Un gesto di generosità artistica per sostenere la causa della salute e della solidarietà”

Il Maestro Fernando Alfonso Mangone ha reso omaggio alla serata di beneficenza a favore di Telethon donando una sua opera d’arte, un quadro che raffigura la suggestiva Piazza Navona. L’evento, organizzato con grande impegno e successo dalla Fondazione Telethon – Sezione di Battipaglia, con la preziosa collaborazione della Fondazione “Maria Rosaria Santese”, ha visto la partecipazione di numerosi sostenitori desiderosi di contribuire alla ricerca sulle malattie rare.

“Sono profondamente onorato di poter contribuire alla nobile causa di Telethon attraverso la mia arte. La decisione di donare il mio quadro raffigurante Piazza Navona è nata dal desiderio di offrire un simbolo tangibile di speranza e solidarietà a coloro che lottano contro le malattie rare. La bellezza e l’armonia che cerco di trasmettere attraverso le mie opere trovano un nuovo significato in questa occasione, poiché diventano strumenti per sostenere la ricerca scientifica e per diffondere consapevolezza sulla necessità di investire nella salute di tutti. Credo fermamente che ogni contributo, grande o piccolo, possa fare la differenza nella vita delle persone colpite da malattie rare e delle loro famiglie. Spero che il mio gesto possa ispirare altri a unirsi a questa causa e a lavorare insieme per un futuro migliore, in cui la ricerca e la solidarietà possano illuminare il cammino verso la guarigione e la speranza.” A dirlo è il Pittore Fernando Alfonso Mangone.

La Dott.ssa Virginia Polisciano, Responsabile della Sezione Telethon di Battipaglia, esprime la sua soddisfazione per l’ottima riuscita della serata: “Sono davvero soddisfatta per l’esito di questa serata. C’è stata una grande partecipazione, e soprattutto grande sensibilità e attenzione per le finalità della stessa. Grazie a tutte le persone che hanno accolto il nostro, al maestro per lo splendido dono ed ai ricercatori; tutti insieme per dire che la ricerca è futuro”.

L’evento, tenutosi presso il suggestivo scenario del “Castelluccio” a Battipaglia, è stato caratterizzato dalla convivialità e della solidarietà, offrendo non solo una cena e uno spettacolo musicale di alto livello, ma soprattutto un’occasione preziosa per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di sostenere la ricerca e di mantenere alta l’attenzione sulle sfide legate alla salute, con particolare riguardo alle malattie rare, che rappresentano un nodo cruciale nel contesto familiare e sociale. Il gesto generoso del Maestro Mangone, nel donare la sua opera d’arte per questa nobile causa, è un esempio tangibile di come l’arte possa contribuire concretamente al progresso della società, ispirando solidarietà e speranza.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.