il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Mercato S.S.: ambiente, sport e sagra

Luigi Pergamo

MERCATO SAN SEVERINO – Apertura alla grande per “5° Festa dell’Ambiente e dello Sport” e della “6° Sagra della lasagna” farcita con le gustose polpette costesi, in Piazza San Luigi Gonzaga – Costa di Mercato S. Severino in programma fino al 4 settembre. Uno scenario suggestivo, è proprio così che possiamo definire questa prima serata. Una prima serata magica, avvolta dalle note del pianoforte e dalla fantasia dei colori: dal ”colore dei suoni”. Una performance a “due arti” durante il quale il maestro Sabino Matta ha realizzato una estemporanea di pittura ispirandosi alle note del pianista Nicola Colacurcio. Gli artisti si sono esibiti in una I° parte con le note di Bach-Cortot, Bach-Busoni, Sinfonia per un addio, Chopin, Liszt, Gershwin, Sakamoto, e Morricone, e in una II° parte con: Mimiez’ ‘o ggrano, La festa di piedigrotta, o Ciucciariello, Anema nera, a Sonnambula, brani suonati al pianoforte dal maestro Colacurcio e da cui ha tratto la sua ispirazione il pittore Matta. Un’armonia, ma anche una lotta e tensione tra colori e suoni per far vivere al pubblico un’esperienza unica ed emozionante. Non sono mancati balli di gruppo, liscio e latino americano. E, soprattutto non è mancata la buona cucina, tutti i presenti hanno potuto gustare tante specialità locali: lasagna farcita con le polpette costesi, pasta e fagioli, panino con porchetta, con salsiccia, con milza e con spezzatino di maiale e popacchiole, per’ e o’ muss, pizza, cuoppo, per finire con frutta e dolci e rinfrescarsi con una bella granita. Grande atteso è il concerto di Clementino, che si esibirà proprio questa sera. Clementino è attualmente uno tra i migliori freestyler italiani. Nato nel 1982 con il nome di Maccaro Clementino, inizia a muovere i primi passi nel 1996 dopo essere entrato nella “Trema Crew” di Napoli e successivamente nei “TCK” di Napoli. In questo periodo perfeziona la propria attitudine improvvisativa finendo per diventare un dotato freestyler. Nel “Tecniche Perfette” 2004 conquista la vittoria, così come al “Da Bomb” 2005 e arrivando prima secondo al “2TheBeat” 2005 e poi primo nell’edizione 2006 (in entrambe le edizioni arrivando in finale contro Ensi dei One Mic). Sempre nel 2006 arriva primo classificato al “Valvarap”, davanti ad una giuria composta da capisaldi dell’Hip Hop come DJ Gruff, Speaker Deemo’, Next One e DJ Skizo. Le sue più importanti collaborazioni corrispondono a quella con Malva & DJ Rex, con Mastafive, nella compilation “Napolizm” 2005, (uscita per il mercato statunitense) e in quella di Rubo e Mace. Il 29 Aprile del 2006, fa uscire l’album di debutto solista “Napoli Maniconio”. Il punto di forza di Clementino è quello di bilanciare sapientemente lingua italiana e dialetto napoletano, che fa sì che i suoi testi assumano un’impronta diretta ed inevitabilmente ironica, permettendogli di sperimentare metriche e tecniche sempre nuove e di spaziare nell’ambito musicale come meglio creda. Clementino è un elemento assolutamente valido e poliedrico, personaggio di punta nella scena Hip Hop nazionale e napoletana, di cui è figura sempre presente ed accanito sostenitore.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.