il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Orizzonti di Mezzanotte … di Michele Ingenito

L’eterna lotta tra il bene ed il male approda in Costiera Amalfitana…
Un grande thriller che mischia diplomazia e limoncello, servizi segreti ed il mare di Amalfi… e che,  in maniera terribilmente profetica, anticipa i fatti internazionali…

LA TRAMA

Dagli ambienti dorati dell’ambasciata italiana di Berlino agli accampamenti dei terroristi tra le montagne dell’Afghanistan, lo spietato Ahmed Abu Shaat ordisce un diabolico piano criminale per uccidere il capo del governo italiano a Positano. Solo il fiuto dell’agente speciale della CIA O’Cronnolly, il sacrificio di Alì e la solerzia del vice-questore Gigano riusciranno ad evitare il peggio… Nel suo perverso disegno restano imbrigliati la bellissima Rania, il vile Abdullah… e una serie di personaggi minori: pescatori, direttori d’albergo, conduttori di barche, il mitico Kaiser, che si muovono tra la bellissima baia di Conca dei Marini, le spiagge di Vietri e di Santa Croce, tra Li Galli e Positano… Scorre parallela, silenziosa e dolcissima, la storia d’amore tra Alberto e Virginia.

Dedicato ad una principessa degna di essere amata “ Oltre Il Cielo, Aldilà Del Mare”.

 

 

L”AUTORE

Michele Ingenito è professore universitario di lingua, cultura e letteratura inglese presso l’Università degli Studi di Salerno. Giornalista parlamentare per molti anni e freelance, ha collaborato con la Mondadori e ha svolto attività di traduzione per la Sperling&Kupfer. Per la sua trilogia I burloni del re (Bulzoni, 2000), gli è stato conferito il Premio Speciale della Giuria nella 29ma edizione del Premio Internazionale di Satira Politica “Città di Forte dei Marmi”. Fa parte del relativo albo d’oro – “30 Years of Awards” (1973-2002) per la saggistica e la critica letteraria (edizione 2001), insieme ad altri intellettuali italiani e stranieri nell’ambito delle rispettive sezioni (tra cui Alberto Arbasino, Steve Bell, Roberto Benigni, Enzo Biagi, Andrea Camilleri, Dario Fo, Barry Fantoni, Giorgio Forattini, Jeff MacNelly, Indro Montanelli, Nanni Moretti, Giampaolo Pansa, René Petillon, Pierfrancesco Pingitore, Sergio Saviane, Leonardo Sciascia, Michele Serra, Igor Smirnov, Ralph Steadman, Gian Antonio Stella, Garry B. Trudeau, Gore Vidal, Paolo Villaggio, Pino Zac , Cesare Zavattini, Mikhail Zlatkowskij) e a prestigiose testate di settore («Le Canard Enchaîné», «Il Foglio», «Private Eye», «Punch», ecc.). E’ autore di altri romanzi (Il miracolo a rovescio, 1977, 2007; Danza sul fiordo, 2007).

Prefazione di Francesco D”Episcopio. Edizione straordinaria di Officine Zephiro nel decennale dell”attacco alle “Torri Gemelle” a New York: “Il mondo ha bisogno di pace, non di guerra. Prevaricazione occidentale e terrore mediorientale devono ragionare, devono sedersi seriamente intorno ad un tavolo e discutere. Né l’una né l’altra potranno mai sconfiggersi, se non rinunciamo entrambi alla violenza e alla ritorsione intese come punti fermi e conseguenti di azione e reazione.” (M. Ingenito, Orizzonti di mezzanotte, Officine Zephiro, Cap. 1, P. II, p. 20)

 

Insieme alll”autore ne discutono: Paolo Cirillo (Presidente della III sezione del Consiglio di Stato,componente della Fondazione Bellonci -Premio Strega); Michele Del Prete (Sostituto Procuratore della Repubblica, D.I.A., Napoli, esperto di antiterrorismo islamico); Claudio Gubitosi (direttore artistico del Giffoni Film Festival)

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.