il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Regione: il turismo di Pica

Interventi a favore delle imprese turistiche: il Consigliere regionale Donato Pica presenta Interrogazione al Presidente Caldoro ed all’assessore al ramo, Giuseppe De Mita, sulla disponibilità di reinenienze economiche a favore del settore e delle imprese turistiche.

Annalisa Corinaldesi

In considerazione della  Delibera n. 31 del 22 gennaio 2010, relativa al P.O.R. Campania 2000-2006 – Misura 4.5, Azione A (II bando), dove si dava disponibilità per il riutilizzo a favore del  P.O.R. Campania 2007-2013 delle risorse non spese, con l’importo di euro 52.416.486,22, come reinvenienze, il Consigliere Pica nella giornata di ieri ha presentato una Interrogazione al presidente della Giunta Stefano Caldoro ed all’assessore al turismo Giuseppe de Mita per conoscere quali iniziative sono in itinere o si intendono assumere in merito. Inoltre nella stessa Interrogazione Pica ha posto in evidenza la necessità di chiarire se è stato effettuato lo stanziamento delle rinvenienze, considerato che è trascorso circa un anno dalla programmazione delle risorse liberate e le tante imprese sono ancora in attesa dei relativi finanziamenti, a valere sulla graduatoria della misura 4.5, pur avendo in molti casi già eseguito la maggior parte dei lavori previsti.

NOTE: Come spesso accade l’on. Donato Pica riesce sempre a mettere il dito nella piaga. Il problema principale della Regione Campania è quello di saper spendere e spendere tutti i fondi che arrivano dall’Europa. Apprendere che nell’ambito del POR 2007-2013 ci siano delle reinvenienze di oltre 52milioni di euro è u n fatto che suscita evidente scalpore in negativo. Come dire che abbiamo mandato in Consiglio Regionale una classe politica che per timori o interessi non riesce a programmare e spendere una ricchezza eccezionale. Bisogna accontentarsi, in definitiva siamo noi che li abbiamo scelti.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.