il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Cava: le domeniche della salute

Si rinnova l’appuntamento con “Le Domeniche della Salute”, iniziativa organizzata
dal Rotary Club di Cava de’ Tirreni (Sa) nell’ambito di una vasta campagna di prevenzione
delle patologie più diffuse. Nel prossimo mese di ottobre spazio ad attività gratuite di diagnostica,
screening, esami ed informazioni mediche a beneficio della popolazione. Giovedì 29 settembre,
alle ore 10.30, al Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni, la conferenza stampa di presentazione

di Raffaele Pisapia

Giovedì 29 settembre, alle ore 10.30, nella Sala Gemellaggi del Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni (Sa), è in programma la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione de “Le Domeniche della Salute”, iniziativa ideata ed organizzata dal Rotary Club di Cava de’ Tirreni, con il patrocinio della Città di Cava de’ Tirreni e con il supporto della sede cavese della Croce Rossa Italiana. Dopo il grande successo dello scorso anno, torna nel prossimo mese di ottobre l’appuntamento promosso dal Rotary Club metelliano, sempre sensibile alle tematiche sociali, nell’ottica di una vasta campagna di prevenzione delle patologie più diffuse. Saranno i locali del Seminario Diocesano, sito in Piazza Vittorio Emanuele III (meglio nota come Piazza Duomo) a Cava de’ Tirreni, ad ospitare le programmate attività gratuite di diagnostica, screening, esami ed informazioni mediche a beneficio della popolazione. Il 2, il 9, il 23 ed il 30 ottobre le date fissate nel calendario dell’iniziativa. I vari appuntamenti, i medici “coinvolti” e le tematiche degli screening saranno ampiamente illustrati nel corso della conferenza stampa, alla quale interverranno:

- Prof. Avv. Marco Galdi, Sindaco di Cava de’ Tirreni;

- Rag. Alfonso Prisco, Presidente del Rotary Club di Cava de’ Tirreni;

- Dott. Luigi Della Monica, Socio rotariano e Referente del progetto “Le Domeniche della Salute”.

 

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.