il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Notte Bianca: Salerno su tre piazze

Marco Bencivenga

Tutto è pronto per  il  grande evento in programma per sabato 3 dicembre 2011: dalle ore 18,30  sino a notte fonda, si terrà la lunga “Notte Bianca di Salerno”.  A dare inizio all’appuntamento, ormai diventato tradizionale in molteplici città italiane e del mondo, sarà il concerto dei MUSIKANTEN, l’orchestra di 60  piccoli musicisti che con la direzione artistica del M.tro Antonio Proto, aprirà la kermesse in Piazza Caduti civili di Brescia a Pastena. Alle 19,30 seguirà il Coro Gospel a cura dell’ Ass. Culturale e Musicale “Insieme per Caso”, mentre alle 21, dopo il  Coro giovanile “Overjoyed”, seguirà uno spettacolo di magia “Il Mago di  Oz”. Ma saranno ben 4 i palchi predisposti: a Mercatello, in P.zza M. Grasso, alle 20,30 sarà la volta della Italian Cover Bee Gees, mentre alle 22,30, toccherà alla cabarettista di Casoria, Rosalia Porcaro. Dopo la mezzanotte sarà sul palco la vincitrice di X-Factor 2010, Nathalie, e alle 1,30 la coinvolgente cover salernitana dei Queeners. Condurrà la serata Nunzia Schiavone. A Torrione, in Piazza G.Gloriosi, dalle 20,30 l’imitatore, cabarettista, cantante  Gigi Vigliani  regalerà i momenti migliori del suo repertorio. Alle 22,30 direttamente da Colorado, si riderà col  “Nonno Moderno”: uno dei tanti personaggi di Nello Iorio. Ovviamente non mancherà la buona musica, come quella della cover  band Shining Diamond, che riproporrà le sonorità e le canzoni dei mitici Pink Floyd. A Pastena, alle 20,30,  Gigi e Ross, presenteranno Made in Sud, mentre alle 22,30  irromperà la voce potente e aggressiva di  Fausto Leali. Gianfranco D’Angelo ed Eleonora Giorgi  saliranno sul palco alle 00,30, mentre all’ 1,00, momenti di grande emozione con i Jacksonmania, la coverband  capitanata dall’impersonator di Michael Jackson, Andrea Imparato.

“Saranno momenti di grande spettacolo, senza sosta e in contemporanea su 4 palchi , per una serata davvero irripetibile”, assicura il segretario nazionale della CIDEC (Confederazione Italiana Degli Esercenti Commercianti ) e direttore della sezione di Salerno, Mario Arciuolo. “ In collaborazione con il Comune di Salerno, per  migliorare il traffico veicolare, sono state allestite ben due aree parcheggio: allo Stadio Arechi e in prossimità del Mercato di Via De Crescenzo, da dove sarà possibile usufruire delle navette messe a disposizione dal CSTP  per raggiungere i punti strategici della manifestazione.”

Direttore, come nasce la Notte Bianca di Salerno?

“Lo scopo primario è quello di realizzare un evento che possa contribuire a dare vitalità e incentivare le attività degli esercenti commerciali, in vista del periodo natalizio, ma anche applaudire i tanti artisti che si esibiranno dal vivo.”

Diverse le cover band che animeranno le piazze. E’ il momento dei gruppi cloni, talvolta anche meglio degli originali, o è una precisa scelta economica ?

Quelle che saranno di scena  sabato, sono cover band assolutamente professionali, capaci di realizzare uno spettacolo che nulla ha da invidiare a quello offerto dagli artisti originali. Si tratta di formazioni anche  famose nel panorama nazionale, come nel caso delle cover band dei Bee Gees o di  Michael Jackson.”

Qual è l’aspettativa di Mario Arciuolo ?

Auspichiamo che questa iniziativa, sia la prima di tante altre, magari  meglio distribuite, lungo l’intera città. Sarebbe stato ottimale organizzare due palchi, anche in centro: in Piazza Portanova o in Piazza Ferrovia. La CIDEC è sempre stata, comunque, sempre presente nella zona Orientale di Salerno, a cui vuole dare impulso, rinnovamento e visibilità , attraverso una serie di iniziative che andremo a realizzare nei prossimi mesi.

C’è ancora un ringraziamento che il direttore della CIDEC di Salerno desidera fare ?

In primo luogo desidero ringraziare  i commercianti, perché la CIDEC, come  da statuto,  è al fianco  delle piccole e medie imprese. Poi il Comune di Salerno, che nonostante il grande lavoro avuto con “ Luci d’Artista ” è riuscito ad approntare, in pochi giorni, tutto quanto fosse necessario per dare vita alla Notte Bianca. Infine l’Ente Camerale, che ha sovvenzionato e patrocinato l’intera manifestazione.

 

 

 

 

 

3 Commenti

  1. L’amore per il posto in cui si vive serve anche a questo: unire i cittadini di Salerno in un piacevole stare insieme.
    Con l’augurio che la cultura dell’evento possa migliorare sempre più la città e i cittadini.
    Buon divertimento

  2. non amo le cover band. Trovo siano gruppi di fans incapaci di fare musica propria, diversa, nuova. Se si pagano cloni per illudersi di avere gli originali, significa che la creatività é ferma al palo. Anche se gli interpreters sono bravi, era il caso averne 4 insieme nella stessa serata? Eppure Salerno è la terra dei Deidda, di Fasano e di Popolo…

  3. ma che meraviglia….amare la propria città così tanto da sponsorizzarla in questo modo è semplicemente stupendo…mi piacerebbe partecipare ad un evento così…peccato la distanza ma prometto che a Salerno ci vengo appena posso…:)

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.