il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Cia della Campania: la camorra non ci intimidisce

 

Confederazione Italiana Agricoltori  Campania

 “La camorra e le mafie in genere non ci intimidiscono. Questa è la nostra normale risposta dopo il grave atto compiuto sui terreni confiscati a Pignataro Maggiore (nella provincia di Caserta) e quelli in altre regioni in questi giorni. Sono la dimostrazione di come lavorare per i diritti e la legalità sia sempre complicato e estremamente pericoloso”. E’ quanto scrive il presidente della Cia Campania Salvatore Ciardiello al presidente dell’Associazione Libera don Luigi Ciotti e al presidente della Coop. sociale “Le Terre di don Peppe Diana” Massimo Rocco.“Da uomini liberi e ferventi credenti, nel rispetto delle persone e delle cose, non possiamo non far sentire la nostra voce a favore di quei giovani ed associazioni che stanno compiendo un lavoro irto di difficoltà per il ritorno a quella normalità che dovrebbe essere la regola e non l’eccezione. La Confederazione italiana agricoltori della Campania -scrive il presidente Ciardiello- vi esprime la più sincera solidarietà. Solidarietà che non è solo formale ma sostanziale.“La dimostrazione di ciò -afferma il presidente della Cia Campania- è il nostro fermo interesse su queste tematiche e la nostra presenza costante al vostro fianco in tutte le iniziative e manifestazioni da voi organizzate. Il lavoro e gli ideali comuni sono il volano per un ritorno alla normalità in quelle zone del territorio a noi care non solo perché natie, ma perché vogliamo che le nostre battaglie in nome della libertà, dell’uguaglianza, dei diritti non siano solo parole ma fatti concreti”.

     

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.