il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

DFC: Insieme per un Federalismo Democratico e Solidale

Annalisa Corinaldesi

SALERNO – Giovedì 12 luglio, ore 19.00 Aula Consiliare del Comune di Pellezzano Piazza Municipio, 1  Dibattito pubblico sul tema Facoltà di Medicina e chirurgia di Salerno e Azienda Ospedaliera Universitaria: impegni istituzionali e opportunità per il territorio. Introduzione: On. Antonio Lubritto, Segretario Politico Democrazia federalista Relazione: Prof. Raimondo Pasquino, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Salerno Conclusioni: On. Eva Longo, Consigliere Regione Campania. LA FACOLTA’ DI MEDICINA DEVE RESTARE A SALERNO. La costituzione della Facoltà di Medicina all’Università degli Studi di Salerno ha rappresentato un momento di importanza storica per l’intera regione Campania, frutto di un percorso complesso, che ha coinvolto soggetti istituzionali diversi, con importanti iniziative amministrative e politiche.  Le difficoltà che oggi sembrano connotarne lo sviluppo – in particolare quelle legate alla costituzione dell’Azienda Ospedaliera Universitaria- segnano una tappa fondamentale  che impone l’intervento non solo dei soggetti politici ed istituzionali, ma una vera e propria mobilitazione dell’intera collettività. E’ la politica, che superando l’incertezza dell’attuale fase, deve rispondere alle esigenze dell’istituzione universitaria e alle urgenze del territorio.

Su questi importanti e delicati temi Democrazia Federalista Campania ha promosso per Giovedì 12 luglio, con inizio alle ore 19.00, nell’Aula Consiliare del Comune di Pellezzano, un dibattito : queste ed altre considerazioni saranno al centro della discussione che sarà avviata dalle valutazioni dell’On. Antonio Lubritto e che registrerà, tra gli altri,  gli interventi del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Salerno, prof. Raimondo Pasquino  e dell’On. Eva Longo. “La trasformazione dell’Ospedale Ruggi in Azienda Ospedaliera costituisce l’approdo naturale della Facoltà di Medicina dell’Università di Salerno – dichiara il segretario politico di DFC On. Antonio Lubritto – il cui sviluppo non può essere condizionato da giochi di potere politici ed economici che intendono frenare lo  sviluppo della sanità pubblica a vantaggio di altre realtà.  Democrazia Federalista – conclude Lubritto – si opporrà con tutte le proprie forze a questo scellerato disegno che vede penalizzati in primo luogo i cittadini,  gli studenti e con essi l’intero Ateneo salernitano”

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.