il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

SALERNO: STAZIONE DA TERZO MONDO

Da Luciano Provenza (cons. comunale)

SALERNO – I sottoscritti consiglieri comunali del comune di Salerno non possono fare a meno di segnalare la gravissima situazione di degrado in cui versa la stazione ferroviaria di Salerno. E’ una situazione veramente indecorosa e purtroppo costituisce un pessimo biglietto da visita per chi arriva in città. Il malcapitato viaggiatore  di turno , che deve sostare in stazione in attesa di una coincidenza, è costretto ad utilizzare servizi igienici , maleodoranti (per utilizzare un eufemismo) in bagni semi distrutti con gli sciacquoni fuori uso e privi di illuminazione. Molti turisti, avendo tempo, preferiscono consumare un caffè in un bar esterno per poter utilizzare la toilette. Nel periodo clou  della stagione estiva , lo scenario che si presenta agli occhi dei turisti è a dir poco sconfortante: gente accampata per terra lungo i marciapiedi dei binari o lungo le scale del sottopassaggio, a causa dell’assenza di una sala d’attesa e della scarsa disponibilità di posti a sedere nell’unico bar presente sul binario uno. Macchinette obliteratrici guaste e difettose e non presenti su tutti i binari. Sporcizia ed incuria totale , mancanza di controllo e vigilanza da parte delle forze dell’ordine, presenza puntuale nella piazza di prepotenti  parcheggiatori abusivi che agiscono liberamente estorcendo danaro. Insomma una condizione quella della stazione di Salerno veramente vergognosa ed incivile. Per i diversamente abili è consigliabile non utilizzare il percorso ferroviario in quanto funziona soltanto l’ascensore che conduce al binario uno!!!Gli scriventi consiglieri comunali si appellano al senso di responsabilità di tutte le Istituzioni, nessuna esclusa, affinché i responsabili delle Ferrovie dello Stato, possano in breve tempo disporre  gli interventi necessari per garantire agli utenti quanto meno i servizi essenziali, quali l’abbattimento delle barriere architettoniche, la realizzazione di servizi igienici decorosi ed una diversa configurazione degli spazi interni ed esterni con la creazione di appositi spazi-viaggiatori ove gli stessi si possono sedere.

Salerno 27 agosto 2012

Luciano Provenza, Consigliere comunale, Presidente commissione politiche sociali, gruppo Campania libera

Salvatore Telese, Consigliere comunale – capo-gruppo Campania libera.

Camillo Amodio, Consigliere comunale – gruppo Progressisti.

Nico Mazzeo, consigliere comunale – gruppo Salerno per i giovani.

Gian Luca Memoli, Consigliere comunale – gruppo Salerno per i giovani.

3 Commenti

  1. Il titolo è quanto di più giusto possa evidenziare la situazione..
    la parte che porta ai binari 6 e 7 E’ IL TERZO MONDO.!!!!!!!!!!
    Il consigliere ha parlato di bagni ”indecenti”,ma quel lato della stazione è UN BAGNO all’aperto.
    Gli stranieri,dormono negli angoli sui cartoni,ma subito accanto ci fanno anche ogni tipo di bisogno!
    Immaginate noi viaggiatori di prima mattina alle prese con quell’odoroso benvenuto,basta poi incamminarsi verso l’uscita e trovare di tutto sui muretti adiagenti il piazzale.Molti sono già ubriachi alle 7 del mattino.
    Ogni tanto cè un blitz delle forze dell’ordine(soprattutto se cè in visita ‘qualcuno’importante),con lira tv al seguito.dopo un’oretta vanno via e…la situazione è la stessa!Ma è possibile che dobbiamo aver paura di attraversare la stazione? dobbiamo camminare come zombie tra rifiuti,escrementi e vomito?
    Questa è la città turistica?La città dove arriva il treno ad alta velocità?Ma ditemi a cosa ci servono le parole,vogliamo i fatti.La città varipulita,voglio anche apparire razzista ma per piacere dateci anche a noi la dignità di essere cittdini perchè ormai non capiamo più dove stanno i nostri diritti se tuteliamo sempre e solo quelli degli altri.

  2. Gli scriventi consiglieri comunali hanno ragione sull’incuria e sull’intervento degli organi competenti,però vorrei far rilevare che se le Ferrovie dello Stato devonno rispondere per le strutture e l’abbattimento delle barriere architettoniche,non devono certo rispondere per il degrado ,non vanno certo loro ad allestire i paglericci per la notte.SIETE VOI DEL COMUNE CHE DOVETE RIPRISTINARE LA LEGALITA’ in quell’area.In collaborazione di tutte le forze dell’ordine.Tutti i giorni ci devono essere i controlli,non una tantum.

  3. W Salerno!

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.