il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Circolo Canottieri Posillipo: lo sport

Da ino D’Agresti

NAPOLI – Anche il tempo, non particolarmente clemente nei giorni che hanno preceduto l’evento, ha deciso di accordare una tregua per permettere al Sodalizio rossoverde di celebrare degnamente la festa che quest’anno è stata vissuta interamente nel segno dello sport; infatti, un “grecale” abbastanza teso che si era alzato nel pomeriggio si è concesso una lunga sosta per  tutta la durata della cena di gala e delle premiazioni.  Per la ricorrenza, oltre duecentocinquanta tra soci, atleti e ospiti si sono dati appuntamento nel piazzale antistante la piscina dove sono stati allestiti i tavoli sfarzosamente imbanditi per uno splendido “colpo d’occhio”.  L’evento, organizzata in tutti i minimi dettagli dai consiglieri Carlo Quarra, Pippo Russo, Filippo Smaldone e Aldo Genua e la collaborazione di tanti altri, è iniziata con l’aperitivo servito nel “Salone dei Trofei” e seguito dalla cena di gala nel piazzale. Prima dell’inizio della cena, la festa ha vissuto il suo momento istituzionale quando, introdotto da Serena Albano che ha presentato la serata, il Presidente Bruno Caiazzo ha tenuto un breve discorso con il quale, dopo i ringraziamenti di rito alle personalità presenti, ha sinteticamente elencato i successi sportivi ottenuti e le tante attività svolte dal Sodalizio nel campo della cultura e del sociale, grazie al forte impegno di tutti,  nonostante il particolare e lungo periodo di crisi nazionale ed internazionale.  Ma, il vero momento “clou” della serata è stato quello dei riconoscimenti consegnati agli atleti che si sono particolarmente distinti in questa stagione agonistica, peraltro non ancora conclusa; infatti, mentre su uno schermo appositamente allestito scorrevano le immagini delle recenti Olimpiadi e tutte le altre discipline, (preparate con perizia da Aldo Cuomo) sono  stati premiati gli olimpionici Gioia Marzocca, Valentino Gallo e Amaurys Perez per l’argento conquistato  con la nazionale di pallanuoto, lo schermidore Diego Occhiuzzi e il suo maestro nonché tecnico del Circolo Leonardo Caserta per l’argento individuale e il bronzo a squadre vinti nella sciabola. Infine, dopo la premiazione del neo-campione d’Europa di pallanuoto U19 Enzo Renzuto Iodice, sono stati consegnati riconoscimenti e medaglie a tutti quegli atleti che si sono distinti nelle rispettive specialità spaziando dalla canoa, al canottaggio, al nuoto, alla pallanuoto, alla scherma, al triathlon e alla vela. Un momento di grande commozione e tristezza, sciolto poi da un calorosissimo applauso è stato vissuto da tutti gli ospiti presenti quando il presidente ha consegnato una targa ricordo ad Antonella e Giovanni moglie e figlio di Diego Peduto atleta e dirigente del Circolo recentemente scomparso. I fuochi d’artificio, la torta immortalata dai tanti flash dei fotografi presenti e il brindisi finale hanno concluso la serata dando appuntamento a tutti per l’anno prossimo.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.