il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

De Luca: al terzo posto nella classifica dei sindaci più amati d’Italia

Antonio Citera

SALERNO – Ancora una volta il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca tiene banco a chi quotidianamente lo critica e lo accusa di essere un padre padrone nel suo operato di Governo. Da sempre uno dei primi cittadini più amati d’Italia, oggi riconferma questo risultato piazzandosi al terzo posto nella speciale classifica che viene redatta ogni sei mesi. Un sindaco apprezzato per il suo modo di fare, per il suo modo di porsi, per il suo carisma , ma soprattutto per il suo governare, che ha fatto di Salerno una delle città più amate ed apprezzate nel palcoscenico Italia. Ma andiamo nel dettaglio. Primo Paolo Perrone, sindaco di Lecce, seguito da Mario Lucini (Como) e Vincenzo De Luca (Salerno): questo il podio, secondo la 18/ma edizione dell’indagine Monitorcittà di Datamonitor, dei ‘primi cittadini’ più apprezzati nel secondo semestre 2012. Perrone, eletto per il centrodestra e al suo secondo mandato, è apprezzato dal 64,2% dei suoi concittadini, e ha guadagnato rispetto al primo semestre 2012 il 4,4%. Lucini (centrosinistra, eletto a maggio scorso), ha conseguito un gradimento del 63,8%; sale poi dello 0,5% Vincenzo De Luca (centrosinistra), arrivando a quota 63,5%. Lo studio prende in esame il gradimento dei sindaci che riescono a ottenere piu’ del 55% di gradimento da parte dei cittadini. Sui 110 comuni capoluogo monitorali sono 49 in quest’edizione quelli che sono riusciti a entrare nella ‘top 55%’ (erano 45 nell’edizione precedente). La graduatoria di Datamonitor vede al quarto posto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando (centrosinistra), con il 63%, e in leggera flessione Graziano Delrio di Reggio Emilia (centrosinistra), con il 64,1% (-1,3%). In sesta posizione il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, eletto a maggio dell’anno scorso, che incassa il 62,5% di gradimento. Tra le città metropolitane svetta il +5% del sindaco di Milano Giuliano Pisapia, che sale al 61,2% (10/mo), il 4,8% del primo cittadino di Genova Marco Doria (14/mo), forte del 60,7%, il calo del 5,6% del sindaco di Napoli Luigi De Magistris (19/mo con il 59,6%), il -1,8% di Fassino a Torino (20/mo con il 59,2%), il -2,3% di Matteo Renzi a Firenze (39/mo al 56,1%), la flessione del 5,2% di Massimo Zedda a Cagliari (47/mo con il 55,2%).

1 Commento

  1. Vincenzo del Luca è un bravo e onesto sindaco. Magari fossero tutti come lui…….

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.