il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Tribunali: per la soppressione ancora un anno di proroga

 

 

Antonio Citera

SALA C. – Buone notizie arrivano dalla Commissione Giustizia del Senato per quanto riguarda la Revisione della Geografia Giudiziaria. La riforma giunta oramai al capolinea, dovrebbe essere attiva già dal prossimo 13 settembre. Ricordiamo ai nostri lettori, che con tale provvedimento, vengono rottamati quasi 1000 uffici giudiziari in tutta Italia. Ora il nuovo Governo, e il nuovo Ministro Cancellieri, subentrato alla Severino, in teoria potrebbe ammainare per un attimo la bandiera dell’orgoglio e rimodulare l’iter di un decreto da molti considerato “scellerato” e anticostituzionale. In attesa della sentenza della Consulta che dovrebbe pronunciarsi già dal mese di luglio, dal Senato si apre uno spiraglio almeno per quanto riguarda una possibile proroga della legge. Questo è quanto si legge sul sito Senato.it. << Martedì 21 maggio, la Commissione Giustizia ha avviato l’esame congiunto dei ddl 134642 sulla proroga della riforma della geografia giudiziaria, con la relazione illustrativa del sen. Lumia. Il ddl n. 134 propone che gli effetti del decreto legislativo n. 155 del 2012, per la riorganizzazione della distribuzione sul territorio degli uffici giudiziari, siano rinviati di dodici mesi, in modo da permettere al nuovo governo e al nuovo Parlamento di ridefinire, in modo razionale e conforme alla delega, la razionalizzazione delle sedi giudiziarie. La delega, specifica le relazione, prevede di ridefinire l’assetto territoriale degli uffici giudiziari secondo criteri «oggettivi e omogenei», ma in molti casi i criteri adottati sono stati proprio l’opposto: sono state soppresse sedi molto più grandi, sotto ogni parametro, di decine di altre che invece sono state mantenute. Altro aspetto problematico è quello dei tribunali metropolitani. Altre criticità risiedono poi nella questione di costituzionalità riguardo alla soppressione di molte sedi, sulla prevalente base del mancato rispetto dei criteri posti dalla delega, e nella mancata riduzione della spesa pubblica che avrebbe dovuto derivare dal processo di razionalizzazione della geografica giudiziaria.>>

1 Commento

Trackbacks

  1. TRIBUNALI. Il senato proroga . La Cancellieri ci ripensa??? Ma non Sala Consilina. | il Quotidiano di Salerno

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.