il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Il contrabbando dei ricordi: antichi scatti d’epoca della Città di Padula

 

da G.M.

PADULA – Stefania Melito (giovane laureata in scienze dei beni culturali e specializzata in management) negli ultimi giorni dello scorso anno è balzata agli onori della cronaca unitamente alla sua amica Giuseppina Dede (laireata in lingue straniere) per aver organizzato, nella giornata del 27 dicembre 2013, una interessantissima mostra sulla Città di Padula con i suoi luoghi, le sue tradizioni, i suoi usi e costumi rigorosamente d’epoca. La mostra si è protratta fino alle ore 24, ed anche oltre, in quella che è apparsa da subito come un anticipo della giornata nazionale per “la notte dei musei”. Con grande competenza e professionalità le due organizzatrici si sono impegnate al massimo delle loro possibilità riuscendo ad allestire nei locali dell’ex Farmacia Robertucci (che i proprietari hanno concesso a titolo gratuito) con un sistema di entrata ed uscita indipendenti e tali da consentire il massimo anche dal punto di vista della sicurezza. La disposizione delle foto sui pannelli con relative didascalie ha fatto il resto nella creazione di un clima quasi surreale ed incantato che ha suscitato l’interesse ed il vivo apprezzamento da parte di tutti i numerosi visitatori. Tutto creato su iniziativa personale senza il minimo supporto o sponsorizzazione esterna; in questo la Melito e la Dede sono state davvero insuperabili. Ma c’è stato ovviamente di più. In considerazione della temperatura climatica alquanto rigida le due professioniste si sono anche preoccupate di servire un gradito thè caldo offerto dai proprietari del Bar Route situato in Piazza Umberto I; non solo, ai visitatori tutti è stato consegnato un piccolo ma significativo attestato di ringraziamento. Tra i tanti visitatori gli ex sindaci di Padula Alliegro e Fortunati, il presidente dell’International Association “Joe Petrosino” Giovanni Cancellaro, il presidente del Circolo Sociale “Carlo Alberto 1886” Felice Tierno, l’assessore alla cultura Tiziana Bove Ferrigno, il preside prof. Franco Vitale e tantissimi giovani visitatori di Padula e dei paesi vicini. Le telecamere dell’emittente televisiva privata Telecervati, guidate dal regista Giuseppe Comuniello, sempre sensibile e presente ad ogni evento importante. Ed importante la Mostra dei Ricordi lo è stata per davvero e gli intervistati Vitale, Cancellaro e il parroco don Giuseppe Radesca nei loro interventi televisivi. Sulla scena è intervenuto anche un emozionato ed imbarazzato Nino Melito Petrosino (pronipote del grande Joe e padre di Stefania che ha definito l’impegno delle due giovani professioniste come “un disinteressato e appassionato atto d’amore verso la Città di Padula da sostenere meglio ed incentivare”. La Melito e la Dede hanno ringraziato personalmente tutti i visitatori-partecipanti mettendo in evidenza anche la disponibilità dei proprietari dell’ex Farmacia  ed in particolare del geom. Enrico Castillejo che ha reso possibile la Mostra mettendo a disposizione le foto originali d’epoca, anche quelle scattate magistralmente da suo padre Giuseppe, antico fotografo di Padula.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.