il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

“DE LUCA, HOMINEM TE ESSE MEMENTO!”

 

Laura La Rocca

SALERNO – Essendo residente nel Comune di Salerno, nonché natìa di questa città, non ho potuto fare a meno di aprire un piccolo commento sulla vicenda del VOSTRO tanto amato sindaco Vincenzo De Luca. Premetto che, da un po’ di tempo a questa parte, mi sento un po’ come il vecchio Petrarca, ovvero uno ‘’sradicato’’ da un punto di vista politico-nazionale. Preferisco quindi rimanere nel ruolo di osservatrice esterna, non essendo in grado di giudicare appieno, sentendomi una straniera  nei confronti di una politica (in generale) a cui non sento di appartenere. Qualche giorno fa, navigando sulla rete e leggendo le varie notizie di questo primo mese del nuovo anno, mi sono imbattuta sulla notizia dell’ultima ora con il titolo <<TRIBUNALE SALERNO DICHIARA DECADUTO SINDACO DE LUCA>> (ANSA).  Ebbene si, il Tribunale Civile di Salerno, ha dichiarato, in base alla legge 150 dell’1/9/2011 art.22 comma 8, Vincenzo De Luca (che ricordo eletto sindaco del Comune di Salerno nel Maggio 2011 e nominato in seguito Sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, il 3 Maggio 2013) INCOMPATIBILE con la carica di Primo Cittadino. Il ricorso era stato presentato lo scorso Luglio 2013 da Oreste Agosto, uno dei legali dei Parlamentari del Movimento 5 Stelle (in particolare Cioffi, Pisano e Giordano). Non è certamente una sorpresa questa ‘’iniziativa’’ giudiziaria dal momento in cui ormai tutti sappiamo che l’intero governo italiano è ILLEGITTIMO -e a questo punto mi viene da dire INCOMPATIBILE CON I CITTADINI ITALIANI, altro che illegittimo!- Comunque sia, il grande Vincenzo non è rimasto certamente a guardare mentre tentavano di sottrargli la poltrona, un po’ impolverata, che arreda il suo studio a Palazzo di Città. No. Il sindaco Vincenzo De Luca, il grande sindaco ‘’Illuminato’’, non ha potuto di certo darla vinta ai grillini che gli urlavano ‘’Chi va  Roma perde la poltrona!’’. No. Lui ha annunciato la presentazione di un appello contro l’ordinanza del Tribunale sulla sua decadenza. L’ordinanza giudiziaria resta pertanto sospesa. Ma certo! Grande Vincenzo! Meno male! Senza di te il prossimo Natale come lo avremmo organizzato il Presepe Vivente per le vie di Salerno?  A parte gli scherzi, questo non vuole essere certamente un accanimento nei confronti del vostro Sindaco. Però mi sorge spontanea una domanda: DOVE VUOLE ARRIVARE?. La Nostra storia ci insegna che il potere, protratto a lungo nelle mani di un singolo uomo, non ha mai portato a nulla di buono, motivo per cui esiste la D E M O C R A Z I A  (termine che, a quanto noto, è diventato ultimamente solo una delle tante parole stampate nel vocabolario italiano). Con questo non voglio assolutamente giudicare il DURO  e COMPLESSO LAVORO che De Luca e CO. ha portato avanti, nel corso di questi lunghi anni, per la città di Salerno. E non voglio mettere in dubbio la grandezza delle OPERE che ha voluto ‘’regalarci’’, né tanto meno la determinazione e l’impegno che gli hanno permesso di farsi spazio fra tanti (legittimamente o illegittimamente) nel corso della sua lunga carica di Primo Cittadino. A questo punto vorrei solo dire che credo sia stato già lodato abbastanza da chi credeva in lui. Per fino nell’Antica Roma –non a caso- durante il ‘’Trionfo’’, che era una cerimonia solenne in onore del generale che aveva compiuto un’importante vittoria, allo stesso gli veniva sussurrato all’orecchio dallo schiavo che gli reggeva la corona di alloro <<HOMINEM TE ESSE MEMENTO!>> (“Ricordati che sei solo un uomo!”).  Quindi adesso finiamola!

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.