il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

SANITA’: giornate endocrinologiche cilentane … dall’endocrinolocgia a Pisacane !!

 

da Elvio Daddato

SAPRI – Scienza, ma non solo scienza. E’ il motto della terza edizione delle Giornate Endocrinologiche Cilentane, che prenderanno il via martedi 21 ottobre a Sapri con la sessione diabetologica presieduta da Domenico Caggiano, direttore dell’Unità Operativa di Endocrinologia al Ruggi D’Aragona. Focus sulle controversie scientifiche sul tema e sulle differenze abissali tra la terapia del passato e quelle del futuro per una patologia che continua ad espandersi in maniera esponenziale in tutto il mondo occidentale e in particolare In Campania, interessando fasce di popolazione sempre più ampie ad età anche infantile e giovanile. A confrontarsi a Sapri i massimi esperti della materia del sud Italia, tra cui il prof. Edoardo Guastamacchia, docente di Endocrinologia a Bari e Mariano Agrusta, direttore della scuola di formazione permanente dell’Associazione Medici Diabetologi a Salerno.

L’evento, organizzato dall’Ufficio Formazione dell’Asl Salerno con la responsabilità scientifica di Elvio D’Addato, dirigente medico dell’Unità Operativa di Medicina del presidio ospedaliero di Sapri, ha come target infermieri e medici dipendenti dell’Asl Sa, a cui verranno assegnati 17,5 crediti Ecm per l’aggiornamento professionale obbligatorio.

Particolarmente interessante la sessione andrologica pomeridiana di martedì 21, in cui a dibattere sul tema delle disfunzioni sessuali nell’uomo e nella donna sono stati chiamati i massimi esperti andrologi, sessuologi ed endocrinologi nazionali, da Carlo Foresta, direttore della Cattedra di Endocrinologia di Padova alla sessuologa milanese Elena Longhi ad Angela Vita, responsabile dell’Unità di Andrologia del S. Carlo di Potenza.

A conclusione della giornata verranno forniti i risultati sorprendenti dell’interpretazione della scuola padovana sui dati dello screening effettuato 2 anni fa  sui ragazzi delle scuole medie sapresi, in uno studio premiato a livello nazionale per le conclusioni inaspettate in particolare sui dosaggi della vitamina D.

A caratterizzare l’edizione 2014 delle Giornate Endocrinologiche Cilentane l’innovativa impostazione extrascientifica dell’appendice serale dell’evento secondo modelli non del tutto consueti in collaborazione con l’associazione oltrePisacane presieduta dall’avv. Franco Maldonato. 

Con l’obiettivo di far conoscere anche l’aspetto umano e culturale dei prestigiosi relatori, alcuni di essi sono stati invitati a tenere una seconda relazione, del tutto estranea agli aspetti scientifici per cui i relatori sono noti, intrecciando i loro interventi con quelli di altri brillanti relatori non medici.

E’ quello che si realizzerà martedì con il prof. Foresta che, nella sessione aperta al pubblico,  sarà chiamato a pronunciarsi sul coinvolgente tema dei giovani e la sessualità multimediale. A seguirlo colui che col suo cognome rimanda ad un pilastro fondamentale della storia saprese, Ernesto Maria Pisacane, discendente diretto del rivoluzionario Carlo.

Oggetto dell’intervento la presentazione di aspetti poco conosciuti dell’ex ufficiale borbonico trasformatosi in ribelle con riferimento al prezioso carteggio col fratello Filippo, rimasto ufficiale borbonico, Nel corso della serata verranno mostrati preziosi documenti storici privati.

Ernesto Maria Pisacane torna a“sbarcare” a Sapri dopo 12 anni,  quando presenziò alla presentazione del Medaglione in onore di Carlo Pisacane del Maestro Dino Patroni.

Le Giornate Endocrinologiche Cilentane proseguiranno lunedì 3 novembre a Marina di Camerota sul tema delle patologie dermatologiche di competenza endocrina, medicina e chirurgia estetica, sul rapporto tra dieta cilentana ed estetica con l’appendice extrascientifica riservata alle dimostrazioni pratiche di tecniche di Medicina Estetica e all’evoluzione del concetto di bellezza nella storia dell’umanità.

La Giornata conclusiva si terrà a Vallo della Lucania giovedì 13 novembre sul tema dell’equilibrio acido-base con uno dei massimi esperti nazionali sul tema, il prof. Francesco Sgambato.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.