il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Casciello (Fi): «La senatrice Eva Longo e Salvatore Gagliano quale impegno hanno profuso per il tesseramento di Forza Italia?»

La redazione

SALERNO – In spasmodica attesa di conoscere i risultati della sin troppo “discreta” attività parlamentare della senatrice Eva Longo, sarei curioso di conoscere quante adesioni a Forza Italia sia riuscita a promuovere. La curiosità viene sopraffatta però dal timore che i risultati non siano andati oltre le poche decine di firme raccolte dalla senatrice per i referendum sulla giustizia giusta. Il timore diventa poi ancora più incombente se penso come, in quanto ad attrattiva politica, alla senatrice Longo non sia andata meglio alle elezioni comunali a Pellezzano, a conferma che la sua elezione al Consiglio regionale appartenga solo ad un passato lontano. Dal consigliere comunale Salvatore Gagliano, accolto con amicizia in Forza Italia senza alcun pregiudizio per il suo convulso trasmigrare da un partito all’altro, sarei invece lieto di conoscere quando potrò leggere di qualche sua iniziativa politica e critica al centrosinistra piuttosto che di conta delle tessere di Forza Italia dopo aver pubblicamente invitato i suoi amici, pochi o tanti che siano, a non tesserarsi al partito cui dice di appartenere. Entrambi accolgano un consiglio sincero: talvolta le migliori parole sono quelle che non si dicono. Ancor di più in queste ore in cui Forza Italia ed il presidente Silvio Berlusconi necessitano di tutto tranne di polemiche interne ed esercitazioni, seppure marginali, di fuoco amico. E sono certo che con il tempismo con il quale si muovono non abbiano intenzione di far ricordare gli avvoltoi. Ma li rassicuro: non ci sono cadaveri politici su cui sorvolare, né a Salerno né a Roma. F.to: Gigi Casciello Portavoce e responsabile Enti locali di Forza Italia di Salerno e provincia.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.