il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Consorzio Bacino Sa 3. Da Siano a Esposito, cambio al vertice?

Antonio Citera

SAN RUFO – Il decreto firmato qualche settimana fa dal Presidente della Provincia Giuseppe Canfora, ha revocato il mandato a Giovanni Siano e ha affidato l’incarico a Vittorio Esposito. Ma si attende la sentenza del Tar. Cambio al vertice dunque, forse, via Siano commissario liquidatore dal 2010 e dentro Esposito. Ma di mezzo c’è il Tar che il prossimo 14 maggio darà sentenza sulla legittimità di questo passaggio di consegne. Un ricorso che segue a ruota altri casi simili nei vari Consorzi della provincia che fino a ora hanno dato ragione agli uscenti, tutti riconfermati in calce al loro posto. Sarà così anche questa volta? staremo a vedere. Un cambio dovuto essenzialmente ( a detta di Canfora ) alla decadenza di quel rapporto fiduciario tra la Provincia e il Commissario. Un rapporto legato alla politica ( aggiungiamo noi ), ai colori della bandiera. Siano, esponente di Fratelli D’Italia, incaricato dall’allora Presidente della Provincia Edmondo Cirielli in questa ottica e in questo preciso momento storico con il capovolgimento di fronte sui banchi di Palazzo Sant’Agostino, da ottobre in mano al PD, dovrebbe cedere il posto a Vittorio Esposito, baluardo e militante dei Democrat con esperienza da vendere, già Presidente del Centro Sportivo Meridionale. La sua carriera politica comincia negli anni ottanta come consigliere del comune di Sanza, nel 1997 diventa sindaco, ruolo che ricopre fino al 2007. E’ stato anche Presidente della Comunità Montana del Vallo di Diano e consigliere del Parco del Cilento Vallo di Diano e Alburni. Insomma, l’uomo giusto al posto giusto direbbe qualcuno, in un momento di crisi generale che vede lo stesso Consorzio immerso nell’opaco. Un opaco che si è materializzato con gli anni, non per colpa di tizio o di caio, non per colpa di Siano, ma per colpe generiche derivanti da uno spettro amministrativo che non ha saputo concretizzare le potenzialità che il territorio mette a disposizione. Il Consorzio Bacino Salerno 3, costituito nel 1975 come Ente per la gestione del centro sportivo del Comprensorio Vallo di Diano, solo nel 1993, in virtù della legge regionale 10/93, venne riconosciuto come Consorzio di Bacino per la gestione dei rifiuti in quarantacinque comuni (con una popolazione complessiva di circa 132.000 abitanti) ricadenti nei comprensori degli Alburni, Alto e Medio Sele, Bussento, Tanagro e Vallo di Diano. Si ampliò così la sfera delle sue competenze mentre gli scopi statutari dal settore sportivo si estesero anche a quello dell’igiene urbana. L’Ente, attualmente, gestisce direttamente, in collaborazione con i Comuni o tramite la società partecipata Ergon Spa, il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani in 35 Comuni. Proprio su quest’ultimo punto, il neo Commissario o chi per esso, dovrà concentrare le sue attenzioni visto che i dipendenti della Ergon sono sul piede di guerra per stipendi arretrati non ricevuti. Seguiremo gli sviluppi….

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.