il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Piano nazionale di Prevenzione

 Da P. C.

SALERNO – Un’assemblea con le Istituzioni interessate al Piano nazionale di Prevenzione si svolgerà oggi primo dicembre alle 16, presso la sede dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Salerno, in via Santi Martiri Salernitani, 31. Il Presidente Bruno Ravera, in accordo con il Consiglio, ha invitato Direttori sanitari dei Distretti e degli Ospedali, Ordini e Collegi dell’area sanitaria (Biologi, Farmacisti, Veterinari, Infermieri, Ostetriche), vertici dell’Asl e dell’Azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, il Dipartimento di Prevenzione Asl, il Comune di Salerno e limitrofi, il Presidente della Provincia, i vertici del Dipartimento di Medicina dell’Università, i Sindacati medici, le Associazioni di volontariato, il Provveditorato e i Presidi degli Istituti scolastici superiori, l’Associazione Industriali, la Capitaneria di Porto e l’Autorità portuale.

Scopo dell’Assemblea è quello di avviare un dibattito con le istituzioni coinvolte nell’attuazione del Piano Nazionale della Prevenzione 2014/2018. Il Presidente Ravera e il Consiglio evidenziano la totale assenza di iniziativa da parte delle istituzioni territoriali in ordine all’applicazione delle linee guida del Piano varato più di un anno fa dal Ministero della Salute.

Tra i macro obiettivi del Piano erano comprese le azioni da svolgere per ridurre o evitare la morbosità, la mortalità e la disabilità dovute, in particolare, ad alcune patologie specifiche: malattie croniche non trasmissibili, malattie cardiovascolari, tumori, patologie respiratorie croniche, diabete. L’Ordine ritiene che a tutt’oggi manchi qualsiasi azione da parte delle istituzioni. Una situazione che ha lasciato spazio ad interventi volontari, non coordinati e privi di qualsiasi progettualità. L’assemblea di DOMANI martedì 1, organizzata d’intesa con il Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Locale di Salerno, servirà quindi a discutere e individuare le strategie necessarie a modificare i fattori di rischio indicati nel Piano Nazionale di Prevenzione.

La relazione introduttiva sarà svolta dal professore Francesco De Caro, Ordinario di Igiene presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Salerno.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.