il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Unioni Civili, il primo “ Si ” a Salerno

 

Giovanna Naddeo

SALERNO – Ancora un  primato per la città di Salerno!

Lo scorso 12 settembre 2016 è stata celebrata la prima unione civile della regione Campania, la tredicesima in Italia, secondo le modalità stabilite dalla legge 76/2016 (“legge Cirinnà”) e dai regolamenti emanati dal Governo.

A pronunciare il fatidico «sì» sono stati un salernitano e un cilentano di 56 e 59 anni.

Dopo una lunga relazione ventennale, finalmente la coppia ha potuto coronare il proprio sogno.

Sin dall’approvazione della nuova legge sulle Unioni Civili – ha dichiarato a Radio Alfa  l’Assessore alle pari opportunità, Gaetana Falcone – ci siamo preoccupati di organizzare gli uffici comunali per rispondere in tempi rapidi alle richieste dei cittadini che, dopo anni di attesa, intendevano avvalersi dei nuovi istituti giuridici introdotti dalla legge sulle Unioni Civili. Il nostro obiettivo–  ha sottolineato – è la concreta tutela degli interessi delle cittadine e dei cittadini che celebrano la loro unione secondo il nuovo rito. Per tutti gli interessati, basta rivolgersi all’Ufficio Anagrafe e dar inizio alla procedura. Sono previste altre due unioni entro la fine del mese.“

L’unione civile tra i due salernitani ha bruciato sul tempo quella che si celebrerà il prossimo 20 settembre a Napoli tra Antonello Sannino, responsabile Arcigay Napoli, e Danilo Di Leo, ballerino del Teatro San Carlo.

Non solo; ha anticipato pure quella del sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, che il prossimo 24 settembre si unirà al suo compagno, Michele Ferrante, in una cerimonia con rito civile al municipio.

Cerimonia, quest’ultima, che, stando a voci indiscrete, dovrebbe essere celebrata dalla stessa Cirinnà.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.