il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

IISS “Giovanni XXIII”: etica e persona

 

 Da Marilisa Baldi

SALERNO – Mercoledì mattina, 25 gennaio 2017 alle ore 10.00,  presso la Stazione Marittima della Capitaneria di Porto di Salerno, si è tenuta la conferenza – dibattito “etica e persona”, organizzata dalla Capitaneria di Porto di guardia costiera di Salerno e dal reggimento “Cavalleggeri Guide”,  presieduta da Sua Eccellenza Santo Marcianò, Arcivescovo ordinario militare.

Presenti i ragazzi dell’I.I.S.S. “Giovanni XXIII”, schierati ai lati della sala in alta uniforme.

Don Santo, come ha preferito farsi chiamare durante la conferenza, si è rivolto direttamente ai giovani aspiranti capitani, invitandoli a riflettere sul senso della vita e dell’uomo.

Ha parlato della formazione che include l’istruzione e va oltre l’educazione. Il formatore deve “educere” a quei valori che l’allievo ha già dentro di sè e che deve tirare fuori. Per fare questo è necessario che i giovani studenti facciano riferimento a dei modelli di vita, a quei testimoni che, con il loro quotidiano, creano bisogno di formazione. L’uomo è alla ricerca dei valori della vita, della verità nel bene e nel male.

L’etica della verità è ciò che rende pieno l’uomo e che lo identifica.

Non a caso, al suo fianco, durante il convegno, erano presenti il CV(CP) Gaetano Angora e il colonnello Andrea Mazzotta: uomini che eticamente sono a servizio della persona fondendo la propria umanità con la propria alta professionalità in situazioni non sempre facili.

Questo, oltre che essere stato un momento di crescita e di riflessione per gli alunni dell’I.I.S.S. “Giovanni XXIII” , costituirà un valido tassello nella formazione etica futura

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.