il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

SASSANO: il rilancio del centro storico

Annalisa Corinaldesi
SASSANO – La politica di rilancio del centro storico. E’ questo lo spirito del nuovo Regolamento del Comune di Sassano, fortemente voluto dal vice sindaco Antonio D’Amato, recante la “concessione di benefici tesi alla valorizzazione del centro storico” che il consiglio comunale ha approvato all’unanimità nell’ultima seduta del 2017.
L’approvazione del regolamento rende piu’ concretamente visibili tutti gli sforzi dell’ufficio tecnico comunale diretti ad agevolare ogni forma di iniziativa commerciale, produttiva, di servizi che si intendono realizzare nel centro storico di Sassano. Una politica economica programmata che da anni viene portata avanti dall’Amministrazione Comunale, particolarmente attenta alle esigenze e alle difficoltà dei cittadini. Il Reolamento serve anche per stratificare gli sforzi imprenditoriali gia’ messi in atto nel recente passato e non ancora disciplinati da un sistema pubblico e generalizzato.
Chiare le dichiarazioni rese dal sindaco Tommaso Pellegrino e dal vice sindaco Antonio D’Amato (fonte Ondanews.it): “Il Regolamento sarà un utile strumento di agevolazioni, invitiamo sin da ora gli imprenditori e i professionisti ad insediare le proprie attività nel Centro Storico di Sassano. Siamo consapevoli che questo strumento non è la risoluzione della vitalità del centro storico, ma di certo rappresenta un tassello importante che, insieme alle politiche di recupero urbanistico, al ripristino di servizi essenziali, ad una politica di defiscalizzazione, crea le basi per migliorare la vivibilità nello stesso e per una politica a sostegno delle imprese, dei professionisti e delle attività commerciali, affinché il nostro centro storico possa ancora essere il cuore pulsante del paese”.
I proprietari esercenti nuove attività nel centro storico sassanese che effettueranno interventi di ristrutturazione con un minimo di spesa pari a 2500 euro potranno accedere ad un contributo per tre anni che sarà calcolato moltiplicando la superficie fruibile al pubblico dei locali per una serie di coefficienti legati al tipo di attività esercitata. Inoltre per le nuove attività che si insedieranno nel centro storico e per coloro che effettueranno interventi migliorativi negli arredi dei locali usati per le attività produttive già esistenti sarà attribuita l’esenzione totale per tre anni dal canone COSAP o TOSAP. Anche le associazioni che sceglieranno di stabilire la propria sede nel centro abitato di Sassano potranno accedere ad un contributo stabilito dal Regolamento recentemente approvato.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.