il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Polla: tre nuovi dirigenti medici … cambiera’ qualcosa ?

 

Aldo Bianchini

POLLA – Sotto l‘albero di Natale della sanita’ pubblica sono arrivate tre promozioni che dovrebbero, secondo alcuni, garantire un netto miglioramento della qualita’ dell’assistenza sanitaria su tutto il territorio del comprensorio del Vallo di Diano.

La notizia e’ stata riportata con la giusta pubblicizzazione dal noto quotidiano online “Ondanews.it” ottimamente diretto dal gioane Antonio Colombo. Una occasione in piu’ che la redazione valdianese mi offre per entrare nel merito delle notizie.

Partiamo dalla notizia cosi’ come e’ stata pubblicata da Ondanews “”L’ospedale Luigi Curto di Polla ha tre nuovi Direttori a tempo indeterminato di Unità Operative Dipartimentali. Si tratta del dottor Riccardo Marmo, Direttore dell’Unità Operativa Dipartimentale di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva, del dottor Francesco Buono, Direttore dell’Unità Operativa di Nefrologia e del dottor Cono Bruno, Direttore dell’Unità Dipartimentale di Broncopneumologia. La nomina dei tre professionisti in servizio presso l’ospedale di Polla rientra nella riorganizzazione della struttura ospedaliera del Vallo di Diano che ha individuato delle strutture dipartimentali di struttura semplice che hanno rappresentato da sempre un punto di forza nella sanità del territorio. Fino ad ora però, tranne nel caso del dottor Riccardo Marmo che, di fatto, ha sempre svolto con nomina temporanea il ruolo del Direttore dell’Unità Operativa di Gastroenterologia, il presidio ospedaliero non aveva nel proprio organico figure di riferimento dirigenziali all’interno dei tre dipartimenti””.

Dopo l’attenta lettura della notizia, sicuramente incentivante .per un maggiore impegno professionale dei tre medici, viene subito da chiedersi: ‘Sono sufficienti tre nomine per raddrizzare la situazione perennemente disagiata (per non dire altro !!) della sanita’ pubblica nel Vallo di Diano incapsulata in una sorta di antico patto scellerato tra politica e istituzioni ospedaliere?”. La risposta piu’ logica e’ sicuramente no; un no che ovviamente viene da lontano e che non tocca naturalmente la professionalit’ dei singoli promossi annunciati da Ondanews. Del resto, in un certo senso e con molta delicatezza, lo dice anche la redazione valdianese quando individua nel dr. Marmo l’unico vero punto di forza in una situazione disperata e disperante. Ma Marmo, se vogliamo dirla tutta, questo la fa da sempre e con grande professionalita’ anche nei eriodi in cui le sue continue trasferte romane venivano quasi beffeggiate dall’intero contesto ospedaliero, e’ questa e’ storia vera.

Se per Bruno e Buono la promozione a dirigente medico dovrebbe portare nuovi incentivisul piano della professionalita’ gia’ cristallizzata, non vorrei che per Marmo l’ottenimento del prestigioso incarico possa rapptesentare un  punto di arrivo e, quindi, di legittimo freno all’enorme impegno professionale fin qui’ profuso.

Ma questa e’ storia che potremo valutare con il passare del tempo; per quanto ci riguarda possiamo soltanto vigilare sulle dimensioni della spinta che i tre professionista sapranno dare all’assetto organizzativo della sanita’ espressa da un presidio ospedaliero che, da sempre, e’ nell’occhio del ciclone.

In passato quante promozioni a primari e a dirigenti ci sono state a Polla ?, verrebbe da chiedere a tutti quelli che hanno fatto di riorganizzare e rilanciare la sanita’ pubblica ed hanno, invece, pensato soltanto ai prorpi interessi nell’ottica del mantenimento di equilibri politici che potessero produrre voti su voti. Le promozioni sono state tantissime, certamente moltissime non meritate professionalmente ma ottenute grazie soltanto alle amicizie politiche di personaggi senza scrupoli che hanno costruito le loro fortune sulla sanita’ pubblica.

Certo !! tre promozioni che arrivano proprio nel momento in cui sta partendo la campagna elettorale per le politiche del 2018 qualche dubbio lo fanno venire o no ?

Chi di noi non sarebbe felice di annunciare a tutto e a tutti che finalmente, anche grazie alle tre promozioni natalizie, qualcosa cambiera’ nella produzione positiva di sanita’ sul territorio valdianese.

Conosco il dr. Marmo, non conosco i dottori Bruno e Buono, spero che la loro professionalita’ riesca a dare i frutti necessari ed attesi dalla vasta popolazione del Vallo di Diano.

Conosco, e bene, anche Luigi Mandia, direttore generale del plesso ospedaliero di Polla, e confido nelle sue riconosciute ed eccellenti qualita’ personali, caratteriali e organizzative per  are alla sanita’ locale, anche attraverso le ultime tre promozioni, quello slancio che tutti si aspettano.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.