il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

FARMACIA DI MURIA: UN CONSIGLIO AL GIORNO IN MENOPAUSA E’ PIU’ FACILE INGRASSARE

                            

da Dr. Alberto DiMuria

Padula-Tra i momenti fondamentali, nella vita di una donna, la menopausa è sicuramente uno di questi. La riduzione o la cessazione delle funzioni ovariche comporta una serie di alterazioni sia a carico degli organi genitali che di altri tessuti, alterazioni dell’equilibrio ormonale, del sistema nervoso e di quello cardiovascolare. Le modificazioni ormonali che si verificano in concomitanza con il climaterio possono determinare alcuni disturbi. 

L’insorgenza della menopausa è il momento in cui donne in lieve sovrappeso vanno incontro ad ulteriore aumento di peso, spesso sfociando in obesità conclamata. In menopausa è fondamentale osservare una dieta corretta e bilanciata per prevenire l’accumulo dei chili di troppo, dannosi per l’organismo e per l’umore. Con la menopausa la disposizione del grasso è androide, cioè si localizza sulla pancia. Tutto questo è dovuto al calo degli estrogeni. Durante la menopausa si aumenta di peso più facilmente: si assimilano più calorie, l’organismo non smaltisce più come una volta e quindi non si può più mangiare come quando si avevano 20 anni, le stesse porzioni e soprattutto gli stessi cibi.

Prevenire è sempre la migliore soluzione. Bisogna pensarci per tempo, prima di entrare in menopausa, attorno ai 45/50 anni, curando l’alimentazione e facendo attività fisica regolare. Lo sport aiuta anche il gonfiore alle gambe tipico della ritenzione idrica, che è un altro disturbo presente in menopausa.

Un piano alimentare equilibrato comprende il 60% di carboidrati, il 15% di proteine e il 25% di grassi.

Bisogna ridurre il consumo di sale e bere molta acqua. Abbassare le calorie giornaliere, fare un po’ come se si fosse a dieta, osservando le buone abitudini alimentari che prediligono frutta e verdura, possibilmente di stagione, e i cibi integrali.

Ci sono degli alimenti che possono aiutare a vivere meglio la menopausa; la soia, senz’altro, che contiene fitoestrogeni che aiutano a tollerare meglio alcuni disturbi tipici della menopausa come l’insonnia, la sudorazione e gli sbalzi di umore. Le tisane naturali servono a contrastare la ritenzione idrica. Bisogna garantire un buon apporto di antiossidanti, vitamine e sali minerali. L’alcol è da eliminare, non soltanto i super alcolici o i cocktail, ma anche il vino, perché alimentano il grasso viscerale tipico della menopausa. I dolci vanno consumati con parsimonia, le proteine non vanno eliminate, ma ridotte. I carboidrati vanno consumati a pranzo e non a cena.

Non si deve, però, osservare un’alimentazione antisociale: se una sera si è invitati in pizzeria possiamo andarci, ma invece della pizza ordiniamo un pesce ai ferri con delle verdure di contorno e saltiamo il dolce.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.