il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

FARMACIA DI MURIA: UN CONSIGLIO AL GIORNO COS’E’ E COME SI COMBATTE LA CANDIDOSI

                                                                                                                                    

da Dr. Alberto Di Muria

Padula -La candidosi è un’infezione piuttosto comune provocata dalla candida albicans, un fungo saprofita normalmente presente in diversi distretti del corpo umano che in determinate condizioni può diventare patogeno. La candida di solito colpisce le zone calde ed umide del corpo umano, come ad esempio la bocca, provocando il mughetto, e le aree della pelle più soggette a sudorazione e umidità. Quando provoca un’infezione vaginale viene definita candidosi vulvovaginale.

Le infezioni vaginali da candida possono causare: dolore, prurito, rossori, perdite vaginali torbide e di colore bianco, dolore durante la minzione e, a volte, macchie bianche sulla pelle della zona vaginale.

La candida può proliferare negli ambienti umidi e bui, quindi gli abiti, soprattutto la biancheria intima, troppo stretti o fatti di materiali come il nylon che intrappolano il calore e l’umidità potrebbero favorire la comparsa dell’infezione. Con lo sviluppo e la pubertà i cambiamenti ormonali possono rendere le ragazze maggiormente soggette alle infezioni da candida: a volte queste infezioni si presentano subito prima del ciclo mestruale. Anche le donne incinte sono maggiormente soggette alle infezioni da candida, ma questa non rappresenta alcun pericolo per la gravidanza.

Per quanto riguarda la terapia, vengono di norma prescritte una crema vaginale, delle pastiglie o delle candelette che faranno scomparire velocemente i sintomi in pochi giorni e l’infezione entro una settimana.

Le infezioni orali vengono trattate con gel orali o sciroppi specifici. Nei neonati può essere utile l’utilizzo di una soluzione di bicarbonato. Nella maggior parte dei casi le infezioni da candida possono essere evitate tenendo asciutta e pulita la zona genitale. La candida può proliferare negli ambienti umidi e bui, quindi gli abiti, soprattutto la biancheria intima, troppo stretti o fatti di materiali come il nylon che intrappolano il calore e l’umidità potrebbero favorire la comparsa dell’infezione. Può quindi essere utile indossare biancheria intima di cotone, che non intrappola l’umidità e non impedisce la circolazione dell’aria. Si consiglia inoltre l’uso di prodotti per l’igiene intima delicati e non profumati..

Ci sono alcuni precetti che possono essere utili: eseguire un’accurata igiene intima con detergenti delicati o specifici anticandida; preferire biancheria intima di cotone; seguire una dieta sana e bilanciata abbinata ad un’attività fisica regolare; cucinare gli alimenti senza condimenti eccessivi; assumere yogurt con fermenti lattici vivi, prebiotici o probiotici è un efficace rimedio per favorire l’equilibrio della flora batterica intestinale.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.