il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

PADULA: gemellaggio con Castelverde … gli uccellacci sono serviti !!

 

 

 

Aldo Bianchini

PADULA – Appena qualche mese fa sembrava una delle tante prese di posizione, sbagliata ed antistorica, di un paese del nord contro un paese del sud di questo benedetto Paese.

Anzi il lavoro di costruzione del “patto di gemellaggio” improntato sulla legalità e sull’anticorruzione era stato quasi beffeggiato dalla minoranza comunale di Castelverde in provincia di Cremona con un risalto notevole sui vari organi di informazione del cremonese che riportavano dichiarazioni inquietanti come: “Secondo la minoranza del comune di Castelverde è un gemellaggio paradossale, al limite del ridicolo quello tra Castelverde e il comune di Padula (in provincia di Salerno), soprattutto per l’argomento scelto, l’anticorruzione e la legalità, quando proprio lì, nel comune del sud, è in atto una presunta truffa da circa un milione e mezzo di euro per lavori mai fatti o quantomeno mai completati nella certosa di Padula. Tre le persone indagate, un dirigente di un ufficio comunale, un tecnico e un imprenditore di una ditta edile e di impiantistica” (fonte Cremona Oggi del 18 ottobre 2018). Una brutta notizia che, nella sostanza, nulla aveva a che fare con la questione gemellaggio che nasceva innanzitutto dalla figura immensa del padulese Joe Petrosino (vero simbolo della legalità e dell’anti corruzione a livello mondiale).

E la notizia di questo presunto schiaffo all’intera comunità padulese era rimbalzata, pari pari anche se dietro lo spocchioso paravento dei giornali cremonesi, sui quotidiani e sulle tv locali del Vallo di Diano e del Cilento senza un minimo di necessario approfondimento finalizzato a capire di una così volgare opposizione ad un patto che, ripetiamo, non aveva e non ha nulla a che fare con eventuali inchieste di natura giudiziaria..

Questo giornale, pur essendo considerato (erroneamente !!) schierato in prima fila contro il Comune di Padula, decise prudentemente di attendere gli eventi ed ecco che il lavoro indiscutibilmente tessuto con pazienza dall’assessore alla cultura di Padula Filomena Chiappardo ha dato i suoi frutti con la firma di Padula e di Castelverde sotto il patto di gemellaggio.

Per buona pace di tutti gli uccellini e uccellacci che avevano sghignazzato sotto i baffi per quella che poteva apparire, ai distratti, come una nuova debacle dell’amministrazione comunale retta dal sindaco Paolo Imparato.

Ma veniamo alla cronaca dell’avvenimento:

Nell’aula consiliare di Castelverde (CR), alla presenza dei consiglieri comunali del Comune lombardo, si e’ tenuta la cerimonia ufficiale di sottoscrizione del patto di gemellaggio tra i Comuni di Padula e Castelverde. A rappresentare il Comune di Padula e’stato l’assessore alla Cultura Filomena Chiappardo, che, insieme al sindaco di Castelverde Graziella Locci, ha suggellato il patto di amicizia delle due comunità. Tra gli interventi dei presenti e’ stato sottolineato che il cuore dell’accordo e’costituito dal perseguimento dei comuni obiettivi di legalità e integrità da parte delle due comunita’. L’ Amministrazione del Comune di Castelverde ha inteso, infatti, divulgare i contenuti del progetto “Prevenzione della corruzione-testimonianze-da Joe Petrosino ai giorni nostri“, nato da un protocollo d’intesa tra Comune di Padula, Prefettura di Salerno e Liceo Scientifico “Carlo Pisacane” di Padula e che rappresenta un modello unico a livello nazionale. Il giorno successivo si e’ tenuto un incontro presso l’Istituto Comprensivo “U. Ferrari” alla presenza, tra gli altri, della dirigente scolastica Susanna Rossi, della segreteria comunale di Castelverde, Anna Arcuri, del segretario dell’Associazione Internazionale Joe Petrosino, Enrico Tepedino, del segretario generale del Comune di Padula, Francesco Cardiello, che ha illustrato i contenuti del progetto giunto alla terza annualità con una relazione dal titolo “L’impegno di Comune e scuola nella formazione dei futuri cittadini e amministratori“. “Ringrazio per l’ospitalità il sindaco Graziella Locci e l’Amministrazione Comunale -ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filomena Chiappardo-. Nel corso degli incontri e’ stato, inoltre, presentato il modello Padula Sistema Museo, riscuotendo notevole interesse tanto che la dirigente scolastica e il sindaco si sono impegnate ad organizzare il viaggio d’istruzione dell’Istituto a Padula per visitare il locale sistema museale che comprende la Casa Museo Joe Petrosino, nel cuore del centro storico di Padula“.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.