il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

IL TUMORE NON FA PIU’ PAURA

 

da Clementina Leone

Noi viviamo in un mondo nel quale le dimensioni della sofferenza e della malattia, che ancora dominano su centinaia di milioni dei suoi abitanti, sono in netto contrasto con gli spettacolari progressi delle scienze mediche. Con apprensione e disagio siamo tutti consapevoli di quanto poco la comunità internazionale ha saputo realizzare per prevenire e alleviare le sofferenze che potrebbero e dovrebbero essere prevenute e alleviate. Analizzando bene il tutto infatti, possiamo tranquillamente affermare che, la conoscenza in Medicina ha sempre avuto due aspetti: uno scientifico e l’altro clinico; e come Aristotele nell’antica Grecia aveva già enunciato, è scienza ed arte. Scienza, come conoscenza organizzata di tutte le circostanze relative alla salute dell’uomo. Arte in quanto capacità di applicare tale conoscenza alla cura della malattia. Si può pertanto distinguere nella scienza in Medicina tra ciò che deve essere fatto (conoscenza pratica) ed il perché deve essere fatto (conoscenza teorica). A seconda delle modalità del rapporto scienza/arte, emergono varie tipologie di medici, come quelli che conoscono cosa fare e perché fare. Gli stessi, sono medici eccellenti; come il Direttore dott. Michele Califano del reparto di Urologia dell’ospedale “Gaetano Fucito” a Curteri frazione di Mercato San Severino . Infatti, lo stesso, che da sempre gestisce con grande sensibilità e riservatezza ogni problema a sistema genito-urinario, ai reni, all’uretra, prostata, vescica e testicoli ecc., con gli anni ha maturato grande esperienza nelle patologie uro-andrologiche, nell’infertilità maschile, nelle disfunzioni erettili, nella stenosi uretrale, nei tumori alla vescica, prostata dei testicoli e nei molteplici trattamenti chirurgici, che gli hanno permesso di poter curare molte malattie importanti inerenti al suo reparto . Questo è stato un grande aiuto per tantissimi pazienti, i quali senza bisogno di dover andare lontano, hanno avuto la possibilità di poter essere curati ed assistiti in un ottimo reparto come quello di UROLOGIA dell’ospedale “Gaetano Fucito” a Curteri, che si distingue per competenza, professionalità e cortesia nei confronti dei pazienti, nonché per la delicatezza ed umanità dei trattamenti, anche quelli invasivi.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.