il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Lavello … la prima festa della Pigiatura

 

Michele D’Alessio

LAVELLO (PZ) – Con il convegno sulla filiera vinicola svoltosi questa mattina sabato 21 settembre 2019 alle ore 9.30 presso l’aula magna dell’I.I.S.S. “G. Solimeno” di Lavello (PZ) si è aperto la Festa della Pigiatura che durerà due giorni oggi e domani domenica 22 settembre. Il tema al centro dei convegno il punto sulle innovazioni per il miglioramento della competitività e della sostenibilità della filiera vitivinicola della Basilicata in particolare della provincia di Potenza.

Dopo i saluti e il benvenuto da parte della dirigente Scolastica Prof.ssa Anna Dell’Aquila dell’Istituto d’Istruzione Superiore “G. Solimene” ai presenti e in particolare agli studenti del primo anno scolastico 1959/60 (anno in cui è stato istituito l’istituto Agrario di Lavello) e che oggi festeggiano 60 anni, il Prof. Donato Mancone, (Direttore dell’ITT e docente di Chimica e Tecnologia delle trasformazione dei prodotti) e il Prof. Francesco Danza hanno relazionato sulle attività dell’Istituto e sul ruolo fondamentale della scuola agraria nel corso degli anni. Il Prof. Donato Mancone, in particolare ha voluto comunicato e sottolineare che “…da sempre l’azienda agraria legata all’ITT, ha svolto un ruolo fondamentale per la didattica, risultando indispensabile per l’applicazione pratica degli argomenti teorici trattati in classe e per l’acquisizione di competenze specifiche nel settore agricolo e vinicolo soprattutto. Anche per quanto detto l’azienda non è da considerarsi come la classica azienda agricola ordinaria, ma come un grande laboratorio che pianifica le attività in relazione ai tempi e agli scopi della programmazione scolastica. Inoltre occorre sottolineare che nella nostra scuola si pone una particolare attenzione alla qualità delle produzioni, sia dal punto squisitamente tecnico che culturale, nel suo senso più ampio, concretizzando questo impegno oltre che con la didattica anche nella gestione dell’azienda agraria….” Comunque nonostante l’ottima efficienza aziendale sia l’istituto che la azienda agraria hanno bisogno di grossi interventi strutturali e di sicurezza.

Mentre il ricercatore Universitario UNIBAS Prof. Nicola Condelli ha riconvocato il ruolo e l’importanza della ricerca nel settore agricolo e Vinicolo per la qualità dei prodotti. Dopo la parte scientifica del convegno e seguita la parte più politica con i rispettivi interventi del Dott. Mauro Aliano, Assessore alla agricoltura del Comune di Lavello, poi della Dott.ssa Donatella Merra, assessore Regionale alle infrastrutture e mobilita e infine di Laura Mongiello Presidente dell’Ordine dei Tecnologi alimentari della Basilicata e Calabria. La Manifestazione a carattere eno-gastronomico organizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con il .I.S.S. “G. Solimeno” di  Lavello, l’Ordine dei Tecnologi alimentari della Basilicata e Calabria e il gruppo fplk “I’f’nidd”

Il fulcro della festa è la pigiatura coi piedi da parte dei bambini e degli adulti che si tiene domenica pomeriggio 22 settembre alle ore 18,00.  nel Rione Sant’Anna. E’ una vetrina per le varie ditte e aziende agricole locali per presentare al pubblico i loro prodotti migliori offrendo assaggi gratuiti. Sono inoltre presenti diversi stand gastronomici oltre alla presenza di ambulanti del settore agricoli e artigianali La Festa della Pigiatura è un evento che ha la possibilità di dare vigore e continuità di immagine di Lavello, intesa in tutte le sue componenti sociali e produttive.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.