il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

LA POSSIBILE VERIDICITÀ DIETRO LA LEGENDA DI EDWARD MORDRAKE

Principe_mezzosangue34/Nero Malpelo

 

SALERNO – Conosciuto anche semplicemente come ‘Mordrake’, è il personaggio di una creepypasta -racconti di un horror banale nati per terrorizzare i lettori- narrante di un ragazzo nobile con molte doti e di bell’ aspetto. Solo che sulla nuca aveva un secondo volto, indipendente da quello ‘principale’ la cui bocca era incapace di mangiare e di bere, però capace di bisbigliare e di seguire le persone con lo sguardo. Quando calava la notte ed Edward rimaneva solo col suo fratello ‘malvagio’, quest’ultimo gli diceva frasi ‘che si potevano udire solo all’inferno’. Chiese a molti chirurghi di rimuovere il secondo volto; ma nessuno accettò per la ovvia difficoltà dell’impresa. Infine decise di suicidarsi. Alcuni dicono con del cianuro, altri che si sia appeso per il collo, ed altri ancora che abbia sparato un colpo di pistola tra i due occhi del suo secondo volto; in tutti e tre i casi, lasciando un biglietto dove disse che voleva che il volto ‘secondario’ venisse distrutto prima della sepoltura, 《Così che non continui quei terribili bisbigli anche nella mia tomba》. Il primo scritto dove compare il racconto di Modrake risale al 1855, più specificamente in un articolo del Boston Post, scritto da Charles Lotin Hildreth, il quale trattava di alcuni ‘fenomeni da baraccone’ tra cui Mordrake. Da lì, (come dice anche il racconto di fantasia) la vera storia di Edward Modrake è andata persa nel tempo, a tal punto che qualsiasi data di nascita o di morte non può essere considerata attendibile. Come tutti sanno, in ogni leggenda c’è sempre un fondo di verità. Ho saputo che ci sono stati molti casi simili a quello di Mordrake che sono stati filmati da militari. Di questo però dubiterei. Ma i gemelli parassiti sono dei casi reali. Sono esistite persone con tre gambe o sette dita di una mano. Accade quando due ovuli si uniscono in uno solo. A differenza dei gemelli siamesi, i gemelli parassiti sono un corpo con una parte extra, aggiunta a quelle già presenti; non due corpi uniti da una parte. Potrebbe essere capitato che Edward abbia avuto un secondo volto. Poi la legenda potrebbe aver ingigantito il caso con l’aggiunta dell’idea dei movimenti facciali del volto supplementare, dei bisbigli e del biglietto lasciato quando si suicidò. Al contrario di molte leggende metropolitane come quella di Slender-Man, di Jeff the killer, di Homicidal Liu, etc., questa è abbastanza veritiera, se non si tengono in conto alcuni particolari. Questi potrebbero essere i componenti che hanno reso il caso una leggenda metropolitana. Ogni leggenda ha sempre un fondo di verità; quale più, quale meno… Ogni verità ha sempre un fondo di leggenda

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.