il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Un piatto “zozzo”

Il rigatone alla zozzona è una festa per il palato, la rievocazione più verace della romanità a tavola, preparandola e mangiandola in compagnia per rivivere l’atmosfera delle trattorie capitoline…

Pecorino romano, tuorli, guanciale, salsiccia e pomodorini per una ricetta golosa, sostanziosa, grassa, per un piatto “zozzo” dal sapore forte e deciso..!

INGREDIENTI:

Rigatoni 300 g

Guanciale 200 g

Salsiccia (solo di suino) 250 g

Pecorino romano da grattugiare 50 g

Pomodorini in scatola 300 g

Olio extravergine d’oliva q.b.

Mezza cipolla affettata

Tuorli 3

Qualche fogliolina di basilico

PER MANTECARE

Pecorino romano 40 g

Pepe q.b.

PROCEDIMENTO:

Per preparare la pasta alla zozzona, mettete a bollire l’acqua per la cottura della pasta.

Prendete il guanciale, affettatelo e ricavatene delle striscioline; quindi tagliatelo a tocchetti e lo stesso farete con la salsiccia…

Versate un filo d’olio in un tegame e unite la salsiccia ed il guanciale, lasciandoli sfrigolare a fuoco medio-basso.

Poi, mescolando di tanto in tanto, aggiungete la cipolla affettata finemente e fate rosolare.

Appena il soffritto sarà pronto, versate i pomodorini e lasciate cuocere altri 10 minuti con il coperchio…

In una ciotolina versate i tuorli e 50 g di pecorino romano grattugiato: amalgamateli bene per creare una cremina…

A cottura ultimata, scolate la pasta e versatela nel tegame con il condimento precedentemente preparato , mescolate bene ed, infine, aggiungete la cremina di pecorino,

Terminate la mantecatura a fuoco spento con l’aggiunta di altri 40 g, circa, di pecorino e, finalmente, la pasta alla zozzona è servita..!

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.